Basket

LBA, Reggio Emilia espugna Trento 81-87: non bastano ai trentini i 22 di Maye

La Reggiana di coach Antimo Martino conquista il primo successo stagionale espugnando la BLM Group Arena di Trento per 81-87, nell’anticipo del sabato della seconda giornata di LBA Serie A. Non basta ad evitare il secondo k.o. stagionale per la Dolomiti Energia Trento la prestazione da 22 punti di Luke Maye. Reggio conclude il match con 5 giocatori in doppia cifra.

LBA: i 19 di Taylor guidano Reggio al primo successo

La seconda giornata di LBA Serie A si apre con l’anticipo del sabato tra la Dolomiti Energia Trento e la Unahotels Reggio Emilia. Le due squadre nel primo turno sono incappate entrambe in una sconfitta e dunque sono alla ricerca della prima affermazione stagionale. Reggio cerca subito di accaparrarsi la guida del match con un parziale iniziale di 6-0 che permette agli ospiti di guardare Trento dall’alto per tutta la durata del primo quarto. La squadra di Martino non si dimostra allo stesso tempo impeccabile in fase difensiva, concedendo numerose possibilità non sfruttate però dai padroni di casa.

Luke Maye, 22 punti
Credit: Aquila Trento

La Unahotels raggiunge il massimo di vantaggio sul +11 grazie ai 4 punti in fila di Leo Candi, ridotti poi a 7 grazie a un parziale di 4-0 di firma trentina. Sulla scia del buon finale di primo quarto, Trento inanella poi un parziale di 13-0 che permette ai ragazzi di Brienza di ribaltare il risultato sul 36-34. Una rimonta dovuta ai 9 e 6 di Brown e Sanders, fin troppo opachi nei primi 10′. Reggio, nonostante il blackout, riesce comunque a chiudere in vantaggio il primo tempo: prima 2 liberi di Elegar rimettono la gara in parità, poi ci pensa Bostic a sfruttare prima un tecnico e successivamente un fallo scellerato sulla sirena di Sanders facendo 5 su 6 dalla lunetta. Si va negli spogliatoi sul 40-44 Unahotels.

Josh Bostic 15 punti
Credit: Pallacanestro Reggiana

Al ritorno sul parquet, Reggio Emilia non trova il canestro per tre minuti. Trento ne approfitta e riesce subito a ribaltare la gara, prima pareggiando con i canestri di Williams e Maye, poi portandosi avanti grazie al crossover di Brown su Candi che regala il 46-44 Trentino. Reggio prova a rialzarsi, ma deve fare i conti con un Maye in grande giornata autore nel terzo periodo di 14 punti. Sul finire del quarto altro suicidio di Sanders che su risultato di parità perde palla, mandando così in volata solitaria Kyzling ad appoggiare il canestro del 61-63 Reggiana.
Continuano nel periodo finale le scorribande da entrambi i lati del parquet, con il risultato capovolto in continuazione. Ci pensa Maye a ristabilire una parvenza di ordine sparando 2 triple, intervallate da una di Taylor, che portano avanti Trento sul +4. Taylor ristabilisce poi la parità, lasciando la tripla del sorpasso decisivo a un Johnson assoluto protagonista dell’ultima frazione con 7 punti pesantissimi. La bomba del +4 di Bostic e i 4 punti dalla lunetta di Taylor e Johnson certificano l’81-87 finale che regala il primo successo stagionale alla Reggiana di Antimo Martino. Per gli emiliani 5 giocatori in doppia cifra tra cui primeggia Taylor con 19 punti. Trento, dopo il successo di EuroCup con il Bursaspor, incappa in un altro k.o. in campionato. Non bastano i 22 punti di un Maye versione cecchino.

TABELLINO
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO-UNAHOTELS REGGIO EMILIA 81-87
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Maye 22, Morgan 11, Browne 17, Williams 13, Martin, Forray, Pascolo 2, Ladurner 4, Sanders 8, Conti, Mezzanotte, Lechthaler. All. Brienza
UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Bostic 15, Johnson 12, Kyzlink 10, Taylor 19, Elegar 17, Bonacini, Besozzi, Giannini, Blums, Diouf 2, Baldi Rossi 3, Candi 8. All. Martin

Seguici su:

Pagina Facebook

Metropolitan Basket

Per altri articoli sul basket clicca qui

Back to top button