Siamo alla 10^ giornata di regular season di LBA Serie A. In questo turno la capolista Virtus Bologna riposa e sarà interessante vedere come si muoveranno le inseguitrici. Nell’anticipo del sabato la Reggiana si è imposta su Varese con un 81-74. Andiamo, quindi, a scoprire il programma della domenica.

LBA Serie A, Milano-Sassari

Apre alle 17 la decima giornata di LBA Serie A ,il match del Forum tra l’Olimpia Milano di Ettore Messina e la Dinamo Sassari di coach Gianmarco Pozzecco. Due squadre protagoniste negli ultimi anni di 3 semifinali e un quarto di finale nei playoff e della finale di Coppa Italia 2017. Lo scorso anno i sardi hanno eliminato l’Armani con un 3-0 nelle semifinali scudetto. Milano è in un periodo di alti e bassi, infatti dopo la sconfitta in campionato contro la Fortitudo è arrivata la vittoria contro il Maccabi Tel Aviv, per poi capitolare di nuovo in casa contro l’Efes. Nota positiva i 2000 punti in Eurolega di Vlado Micov. Sassari, al contrario, è in un eccellente periodo di forma fisica e mentale, come dimostrato nella dominante vittoria contro Reggio Emilia e nella rimonta dal -15 contro l’Holon in Champions League. Il Banco contro la Reggiana ha messo in mostra la migliore prova al tiro della stagione chiudendo con un 60.9%, assicurandosi così la seconda posizione in campionato a pari merito con Brindisi. Milano, invece, ha bisogno di vincere per non rimanere fuori dalle Final Eight di Coppa Italia. Parole di elogio del Poz nei confronti di Ettore Messina, all’esordio contro i sardi, in ricordo delle sfide del passato.

LBA Serie A
PHOTO CREDIT: Lapresse
Gianmarco Pozzecco, coach di Sassari

LBA Serie A, Cremona-Trieste

Alle 17.30 scendono in campo al PalaRadi Cremona e Trieste. I padroni di casa nell’ultimo turno hanno sconfitto in trasferta Trento per 79 a 89, mentre i giuliani arrivano da 3 sconfitte consecutive di cui l’ultima con la capolista Virtus Bologna. La Vanoli potrà contare sull’apporto di Travis Diener, tornato negli ultimi giorni ad allenarsi con i compagni a 16 giorni dall’infortunio alla coscia sinistra, mentre Trieste dovrà fare ancora a meno di Juan Fernandez, assente già nello scorso turno. I precedenti tra le due squadre sono 6, 2 gare di regular season e 4 di playoff. Cremona in casa non ha mai perso con 3 vittorie su 3. Meo Sacchetti è in vantaggio su Dalmasson per quanto riguarda i precedenti tra i due allenatori. L’ex Sassari, che con l’ultima vittoria è diventato il coach più vincente della storia della Vanoli superando Pancotto, guida con 4 vittorie a 2.

LBA Serie A
PHOTO CREDIT: Lapresse
Travis Diener, super recupero dopo l’infortunio

LBA Serie A, Brescia-Pesaro

Alle 18 andrà in scena il match del PalaLeonessa tra la Germani Basket Brescia e la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. Brescia non è in un buon periodo di forma, come testimoniato dalle due sconfitte consecutive in Serie A e in EuroCup, rispettivamente contro Treviso e Lubiana. Vincenzo Esposito, dopo il match con gli sloveni, ha rimproverato i suoi per i troppi errori risultati fatali ai fini del risultato. Brescia deve difendere con le unghie e con i denti la quarta posizione in campionato, resa insicura dalle vittorie delle inseguitrici. Pesaro si trova ancora in fondo alla classifica con 0 vittorie dopo 9 giornate. Coach Perego si sente comunque fiducioso, alla luce dei segnali positivi visti nella sconfitta dell’ultimo turno contro la Virtus Roma. Brescia vince contro la VL da 5 gare consecutive, mentre i marchigiani non si impongono in terra lombarda dalla stagione 1987-88. Dal ritorno in Serie A di Brescia, il conto dei precedenti è di 5 vittorie a 1 in favore della Germani. Coach Esposito ha anch’esso un record positivo contro Pesaro, con 7 vittorie su 9 incontri disputati.

LBA Serie A
PHOTO CREDIT: Ciamillo
Vincenzo Esposito, coach di Brescia

LBA Serie A, Brindisi-Pistoia

Alle 19 il PalaPentassuglia sarà teatro della sfida tra l’Happy Casa Brindisi e l’OriOra Pistoia. I pugliesi, dopo aver riposato nell’ultima giornata di campionato, si apprestano ad affrontare una squadra tornata in fiducia dopo aver ottenuto le importanti vittorie contro Trieste e Pistoia. Angus Brandt, infatti, si dice ottimista per quanto riguarda il match di oggi. Brindisi arriva dall’importante vittoria di Champions League contro gli ungheresi dello Szombathely e in campionato si trova in seconda posizione a -6 dalla Virtus Bologna capolista. Sei anche gli assist che mancano ad Adrian Banks per diventare il miglior passatore della storia dei pugliesi, davanti a lui Francesco Fischetto con 257. I precedenti tra le due squadre vedono in vantaggio Brindisi per 8 vittorie a 4. Al PalaPentassuglia i toscani si sono imposti soltanto nella stagione 2015-2016 con un 67-71 frutto dei 19 punti di Preston Knowles. Petteway a un assist da quota 100 con Pistoia.

PHOTOCREDIT: Lapresse
Adrian Banks, a -6 da diventare il miglior assistman di Brindisi.

Virtus Roma-Universo Treviso

Alle 19.30 spazio al match del PalaEur tra le neopromosse Virtus Roma e Universo Treviso. I capitolini arrivano da una striscia positiva di 2 vittorie consecutive contro Cantù e Pesaro, portandosi così nel gruppo delle quarte a quota 10 punti. Contro i marchigiani risalta agli occhi la prestazione da 20 punti di Jerome Dyson , ma la vittoria per la Virtus è arrivata soltanto ad un minuto dalla fine e ci si aspettava di più vista la situazione difficile degli avversari. L’Universo Treviso nell’ultimo turno ha sconfitto Brescia con un 72-68 raggiungendo così quota 8 punti. I ragazzi di coach Menetti vogliono trovare continuità già da questa partita in virtù del fatto che la TVB sia ancora a 0 per quanto riguarda la voce vittorie in trasferta. Una statistica, forse, un po’ bugiarda visto che i veneti ci sono andati molte volte vicino. Le due squadre non si sono mai incontrate ne in Serie A ne in A2, quindi si può parlare di una novità per la massima serie. L’unico precedente, infatti, risale al successo della TVB sulla Virtus valevole per le Final Eight di Coppa Italia LNP 2017.

PHOTO CREDIT: Pagina Facebook Virtus Roma
Giocatori della Virtus durante il match contro Pesaro

Venezia-Trento

Alle 20.30 la Reyer ospita al Taliercio l‘Aquila Basket Trento. Le due compagini,negli ultimi anni, sono state protagoniste di grandi sfide, spesso decisive in chiave playoff, tanto che i coach di Venezia e Trento, rispettivamente De Raffaele e Brienza, chiedono entrambi grande intensità, consapevoli di quanto sarà difficile portare a casa i due punti. Venezia nell’ultimo turno di Serie A è stata sconfitta da Varese, ma è riuscita a strappare il pass per le Top16 di Eurocup battendo il Tofas Bursa. Trento arriva da due sconfitte consecutive tra campionato ed Eurocup, rispettivamente contro Cremona ed Ewe. Per i trentini sarà pesante l’assenza di Craft e, di conseguenza, Ale Gentile è chiamato a caricarsi la squadra sulle spalle. La chiave del match molto probabilmente va ricercata sotto canestro, dove Venezia può vantare giocatori di grande fisicità come Watt, senza sottovalutare l’apporto di Bramos e Stone. La Reyer è ancora imbattuta in casa ed è, quindi, da considerare il “fattore Taliercio”. E’ il venticinquesimo incontro tra le i due team del Triveneto. Venezia nel 2017 si è laureata Campione d’Italia proprio nella finale Scudetto contro l’Aquila dell’allora coach Buscaglia.

PHOTO CREDIT: Ciamillo-Castoria
Alessandro Gentile, chiamato a una prestazione importante contro la Reyer

Cantù-Fortitudo Bologna

A chiudere il programma della decima giornata sarà la sfida tra l’Acqua San Bernardo Cantù e la Fortitudo Bologna. Per i canturini la situazione non è delle migliori, visto che nell’ultimo turno si sono dovuti arrendere ad un’avversaria diretta per la salvezza come Pistoia. La Fortitudo invece arriva dal prestigioso successo interno contro l’Olimpia Milano. A Cantù sono mancati principalmente Andrea Pecchia, 2 punti in 18 minuti contro Pistoia, e la coppia di lunghi Hayes e Wilson, incapaci di mettere un freno a Petteway. Note positive a metà arrivano invece da Wes Clark che ,dopo 31 minuti conditi da 21 punti, 6 rimbalzi e 2 assist, è dovuto uscire per il quinto fallo. La Fortitudo si è imposta contro Milano grazie a prestazioni esemplari dei suoi interpreti. Sims ha fornito una gran prestazione impreziosita dalla doppia doppia da 17 punti e 11 rimbalzi. In doppia cifra anche Aradori, Robertson e Fantinelli. Ex della partita è coach Cesare Pancotto, sulla panchina bolognese nella stagione 2008-2009. Sarà un match molto equilibrato, con la Fortitudo che cercherà di fare risultato essendo ancora a secco di successi lontano dal PalaDozza.

PHOTO CREDIT: Ciamillo
Gli uomini della Effe durante il match contro Milano

Seguici Su

Pagina Facebook

Per altri articoli sul basket clicca qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA