Scienza

Le malattie più comuni che colpiscono gli uomini: prevenire è meglio che curare

Adv

Un argomento molto delicato quello sulle malattie che colpiscono maggiormente gli uomini; negli ultimi anni si è registrato un aumento delle patologie che colpiscono il sesso maschile e la causa sta nella scarsa prevenzione quotidiana e sfiducia (o timidezza se così vogliamo metterla) nei medici.

Gli uomini si sà, pur di non ammettere di soffrire di un disturbo, talvolta di facile risoluzione, finiscono per trascurarsi causando la cronicizzazione della malattia il che peggiore il percorso di risoluzione.

Ma quali sono le malattie più comuni che colpiscono gli uomini?

Prostatite

La prostatite è tra quelle malattie e altro non è che una infiammazione della ghiandola prostatica; circa il 10% degli uomini in età adulta o sopra i 40 anni soffre di questo disturbo, ma in realtà può colpire qualunque fascia di età. La prostatite tende facilmente a cronicizzarsi e se non curata in tempo, può diventare un tumore ed è quindi fondamentale prendere atto dei sintomi e rivolgersi a un esperto nel settore per prevenire episodi spiacevoli (maggiori informazioni li potrete trovare sul sito prostatite24.com).

Ipogonadismo maschile

Altra malattia comune è l’ipogonadismo maschile, ovvero una condizione per la quale i testicoli non producono più quantità fisiologiche di testosterone. Questo ormone è fondamentale per il genere maschile perchè contribuiscono al benessere fisico, assicurano i valori ottimali del colesterolo; inoltre, la scarsa produzione di testosterone non solo comporta disagi sotto la sfera sessuale, ma può sviluppare patologie più gravi come il diabete mellito di tipo 2, obesità, problemi al fegato e altro ancora. E’ quindi molto importante non sottovalutare questo disturbo e rivolgersi a un medico esperto che vi indicherà la giusta terapia per ritrovare il vostro benessere.

Tigna della barba

Ultimamente va di moda nel genere maschile portare la barba lunga, ma oltre che tenerla in ordine bisogna pulirla correttamente per evitare disturbi fastidiosi. Tra questi, vi è la tinea barbae o più comunemente chiamata tigna della barba. Si tratta di un’infezione micotica che colpisce la superficie cutanea del viso e del collo che nei casi più gravi somiglia alla follicolite ma può provocare ferite profonde. La causa principale sta nei funghi del genere Trichophyton che popolano lo strato corneo dell’epidermide ma diventa comune in quanto si trasmette per “contatto” ovvero da persona a persona o da animali a persona. La causa è da attribuire anche alla scarsa igiene personale o all’utilizzo comune degli strumenti di pulizia più comuni come i rasoi.

Di malattie comuni che colpiscono gli uomini ce ne sono molte e alcuni sintomi possono coincidere tra patologie; è quindi sempre più necessaria la fiducia medico-paziente per combattere piccoli disturbi che se non presi in tempo, possono peggiorare e diventare cronici.

Adv
Adv

Mr. Red

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e questo è quanto basta.
Adv
Back to top button