Cultura

Le migliori feste di Carnevale in Puglia

La Puglia è una regione intensa dalle profonde radici culturali, e celebrare il Carnevale in questa terra significa immergersi completamente in questa atmosfera. Con le sue maschere, i carri allegorici e i coriandoli, questa regione offre feste in maschera per ogni tipo e gusto.

Uno dei carnevali più famosi è quello di Putignano, che è anche il più antico d’Italia. In questa festa si sfilano per le vie del paese enormi carri allegorici, e la maschera ufficiale è Farinella, che rappresenta anche un piatto tipico della cucina locale.

Il Carnevale di Manfredonia è un altro evento molto bello, con la sua Sfilata delle Meraviglie. Durante questa manifestazione, la città ospita una grande sfilata di carri allegorici accompagnata da gruppi mascherati, musica e tanta allegria.

Il Carnevale di Massafra, in provincia di Taranto, presenta invece delle coreografie impressionanti realizzate da gruppi folkloristici e dalla gente del luogo. Gibergallo è una delle maschere ufficiali della festa in maschera di Massafra.

Il Carnevale di Gallipoli, nel Salento, è un’altra tradizione carnevalesca pugliese. La maschera ufficiale della festa è Lu Titoru, un ex militare del posto che ama confondersi tra la folla durante il corteo mascherato.

Sempre nel Salento si svolgono anche il Carnevale di Mesagne, in provincia di Brindisi, e il Carnevale Aradeino. Il primo ha radici nei Lupercalia del XVI mentre il secondo ha una origine molto più recente.

Scopriamo insieme, grazie anche alle informazioni del sito www.festedicarnevale.it, le migliori feste di Carnevale in Puglia, questa bellissima regione che non finisce mai di sorprendere.

Carnevale di Putignano

Il Carnevale di Putignano è una delle manifestazioni in maschera più antiche d’Italia, risalente addirittura al 1394. Si svolge nell’omonima città della murgia barese ed è considerata la festa del carnevale più importante del sud Italia.

La sua origine si fa risalire all’arrivo delle reliquie di Santo Stefano, trasferite dall’Ordine dei Cavalieri di Malta a Putignano, che diede il via alla prima festa.

Una delle peculiarità del Carnevale di Putignano è la sua durata, che inizia il 26 dicembre con la Festa delle Propaggini, che fonde tradizioni spirituali con la recita satirica in dialetto locale.

Le sfilate dei carri allegorici sono una manifestazione più recente, introdotta durante il regime fascista, e si svolgono nelle domeniche precedenti il mercoledì delle ceneri.

I giovedì del Carnevale sono dedicati a prendere in goliardica considerazione una determinata classe sociale, come monsignori, preti, monache, vedovi, scapoli, donne sposate e cornuti.

La vigilia del Martedì Grasso è dedicata all’Estrema Unzione del Carnevale, seguita dal Martedì Grasso, che vede il Carnevale condurre una sfilata di addio per le strade di Putignano.

Infine, il Mercoledì delle Ceneri segna la fine del Carnevale con il rito del Fuoco, durante il quale viene bruciato il “vecchio” Carnevale.

La maschera di Carnevale di Putignano si chiama Farinella. Questo nome deriva dal piatto tipico della cucina di Putignano, che consiste in una farina molto fine ottenuta da ceci e orzo tostati e poi ridotti in polvere con piccoli mortai in pietra. Si tratta di un cibo semplice ma nutriente, che una volta era presente sulla tavola delle famiglie contadine povere, spesso abbinato a sughi, olio o fichi freschi.

Carnevale di Manfredonia

Il Carnevale di Manfredonia è una festività antichissima che ha le sue origini nei riti dionisiaci dei primi abitanti del territorio sipontino.

Grazie alla sua lunga storia, questa festa mascherata è diventata una festa di grande importanza non solo nella regione, ma anche in tutta Italia.

Nel 2020, il Carnevale ha raggiunto la sua 67° edizione e diventa sempre più conosciuto per i carri allegorici e i gruppi mascherati. La “Sfilata delle Meraviglie”, a cui partecipano gli alunni delle scuole elementari, è uno degli eventi più attesi.

La maschera protagonista di queste giornate è Ze Pèppe, il Re di Manfredonia per tutto il Carnevale, che viene onorato, rispettato e infine bruciato durante l’ultimo giorno di festeggiamenti.

In questa città del Gargano, il Carnevale è ancora qualcosa di molto importante per la popolazione, che lo vive e lo prepara con cura e dedizione, offrendo uno spettacolo indimenticabile a chiunque decida di partecipare ai festeggiamenti.

Carnevale di Massafra

Il Carnevale di Massafra ha origini decisamente curiose, essendo nato da uno scherzo goliardico ideato da un gruppo di attori della Filodrammatica che, durante la preparazione di uno spettacolo di Goldoni, fantasticavano di come svegliare un po’ la cittadina di Massafra dal suo torpore vegliardo.

Nel 1951, quattro di questi attori decisero di mettere in atto il loro piano, annunciando che durante l’ultima domenica di carnevale ci sarebbe stata una vera e propria “corrida, con tanto di tori, matadores, picadores, banderilleros!”. L’annuncio suscitò un grande interesse, tanto da allertare le autorità locali, preoccupate per le conseguenze di un evento così insolito e pericoloso.

Tuttavia, quando gli abitanti di Massafra si radunarono in piazza per assistere alla corrida, si trovarono di fronte a un toro di cartapesta, a picadores a cavallo delle scope e a un matador disarmato: tutti i personaggi della corrida erano presenti, ma in versione giullaresca e scanzonata.

Lo scherzo fu un successo e l’anno successivo ci si volle riprovare, dando vita così al Carnevale di Massafra che oggi conosciamo, con i suoi carri sempre più grandi e belli, i premi e le mascherate patrocinate dai circoli ed enti cittadini.

Nonostante alcune piccole faide rionali e di vicinato, il Carnevale di Massafra è diventato un evento molto amato e partecipato, con la gente che si sfida per realizzare il carro più bello, lo scherzo più grande e la maschera più divertente.

Carnevale di Gallipoli

Il Carnevale di Gallipoli è una storica manifestazione che ha radici nell’epoca medioevale e si basa su riti antichi legati a credenze pagane e precristiane.

Solitamente si svolge ogni anno a gennaio e inizia con il rito del fuoco, noto come “Focareddhe”, durante il quale vengono bruciate grandi cataste di foglie e ramaglie d’ulivo.

Questo evento mascherato è diventato famoso in tutta Italia per la bellezza delle sue sfilate di carri allegorici e maschere. È stato incluso nel ristretto circuito delle lotterie nazionali insieme al Carnevale di Viareggio e ad altre celebrazioni carnevalesche prestigiose.

Il protagonista del Carnevale è “Titoru”, un giovane soldato che, secondo la leggenda, morì durante i festeggiamenti del Martedì Grasso a causa dell’ingestione eccessiva di cibo. Altri personaggi importanti del Carnevale sono il Re Candallino e la Regina Mendula Riccia, che hanno il compito di dare il via ai festeggiamenti e di simbolicamente prendere possesso della città.

Carnevale di Mesagne

Il Carnevale di Mesagne è un evento divertente e colorato che si svolge a Mesagne, in Puglia, in Italia. È ironico e dissacrante e attira circa 30.000 persone ogni anno. Durante il carnevale, le strade e le piazzette del centro sono invase da carri e maschere policrome che rappresentano personaggi del folklore pugliese. La festa include anche satira e carri allegorici creati da associazioni culturali, scuole di ballo, enti e emittenti radiofoniche. Ci sono anche numerosi stand gastronomici dove si possono gustare specialità locali come le chiacchiere pugliesi. Il Carnevale di Mesagne dura quattro giorni ed è pieno di musica e allegria.

Carnevale Aradeino

Il Carnevale Aradeino è una celebrazione che si svolge ogni anno in questo piccolo paese salentino in provincia di Lecce, in Italia. La festa, organizzata dal Gruppo Carnevalesco di Oscar Tramacere ogni anno attira sempre più persone da tutta la regione, diventando ormai una realtà consolidata a livello folkloristico. Durante la festa in maschera, grandi e bambini si divertono assistendo alla tradizionale sfilata di gruppi mascherati e carri allegorici colorati, che ricordano un po’ i carri del Carnevale di Rio, nella zona storica del paese. I carri sono realizzati da volontari del luogo e sono davvero impressionanti.

Feste di Carnevale in Puglia: un’esperienza unica!

In Puglia, il Carnevale è una delle feste più importanti e sentite dell’anno. Non solo è un momento di allegria e divertimento per grandi e piccini, ma rappresenta anche una preziosa occasione per scoprire e valorizzare le tradizioni locali. Le feste di Carnevale in Puglia sono uniche nel loro genere, con sfilate di carri allegorici, balli in maschera, musica dal vivo e tanto altro ancora. Non c’è niente di meglio che immergersi nell’atmosfera del Carnevale pugliese, lasciandosi trasportare dalla magia di questa festa. Se non avete mai partecipato a una delle feste di Carnevale in Puglia, vi consigliamo vivamente di non perdervi questa opportunità. Non ve ne pentirete!

Back to top button