Formula 1

Lewis Hamilton, lo sfidante più pericoloso mai realmente in gara

La vittoria di Red Bull nel Mondiale 2022 di Formula 1 è evidente nei numeri e nei titoli: dopo aver confermato come campione del mondo Max Verstappen, la scuderia del Toro si è presa la soddisfazione di alzare, anche, il trofeo dei Costruttori. Un’affermazione su tutta la linea che gli avversari non hanno potuto arginare. Anzi, i complimenti e i capelli tolti arrivano proprio da chi, nei piani iniziali di questo campionato, doveva essere l’avversario più pericoloso. Il più arrabbiato, l’ex Re detronizzato dopo un lungo regno che non è mai stato una minaccia. Lewis Hamilton, al termine dell’ultimo Gran Premio degli USA, non ha potuto fare altro che congratularsi con il team avversario.

Le dichiarazioni di Lewis Hamilton di Mercedes a fine gara incoronano la Red Bull

Motorsport.com

Sono distrutto – ha commentato Lewis Hamilton di Mercedes alla fine del Gran Premio degli USA  stato fantastico essere in testa, ma oggi la macchina non era facile da domare. Siamo venuti qui con degli aggiornamenti e abbiamo colmato un po’ il divario. Era così vicino e ho fatto tutto il possibile per cercare di stare davanti, ma la Red Bull era un po’ troppo veloce. Abbiamo lavorato duramente come squadra quest’anno, e ci sono molti aspetti positivi in questa gara: come team abbiamo mostrato ottime prestazioni ai pit stop e nella strategia. Sono anche contento della mia prestazione e ho dimostrato che quando abbiamo una macchina competitiva, posso puntare a vincere. Quindi continueremo a spingere e cercheremo di dare il massimo nelle prossime tre gare: prima o poi arriverà un po’ di fortuna anche per noi“.

(Credit foto – pagina Facebook Lewis Hamilton 44 – Italian Fan Club)

Seguici su Google News

Back to top button