Formula 1

Lewis Hamilton, tensione con il team: “Devo parlarci, non sono soddisfatto”

Una discussione con il team Mercedes per la strategia da adottare in gara negli ultimi giri e la frustrazione di essere stato superato in graduatoria dal rivale Max Verstappen. Tra penalità, rimonte e discussioni non è stata una domenica semplicissima per Lewis Hamilton. Il campione del mondo, però, vuole guardare al futuro con ottimismo, conscio che questo Mondiale di Formula Uno può essere ancora suo.

Frustrazione e dubbi per Lewis Hamilton

Ecco le parole di Lewis Hamilton ai microfono di Sky Sport:

La rimonta era molto difficile, la pista è stata molto lenta ad asciugarsi e non me lo aspettavo. Penso che sia stato difficile per tutti. In partenza e nella prima fase della gara sembravo molto forte, ma poi non è finita altrettanto bene. Era difficile gestire temperatura della gomma, il livello di aderenza, il graining. Per quanto riguarda la strategia, non so cosa abbia pensato il team, ma devo parlare con loro sui motivi per cui mi hanno fatto rientrare  Ma ormai è finita così. Che la mia idea fosse giusta o sbagliata non cambia molto: ci riuniremo e parlerò con il team, anche perché penso che abbiamo perso dei punti che avremmo potuto ottenere. Cercheremo di reagire sin dalla prossima gara. Non direi che sono soddisfatto del risultato, ma sono contento di aver finito la gara“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Photo Credit: MercedesF1OfficialTwitterAccount

Back to top button