Cronaca

Licata: un uomo stermina l’intera famiglia e poi si suicida

Adv
Adv

Licata, nell’Agrigentino. Un uomo stermina il fratello, la cognata e i suoi due figli di 11 e 15 anni, per poi togliersi la vita.

Licata: una furia omicida per motivi di interesse

Una furia omicida probabilmente causata da <<motivi di interesse>>. A Licata, in provincia di Agrigento, un uomo di 48 anni, ha ucciso a colpi di pistola il fratello, la cognata e due nipoti prima di fuggire. Durante lo sparo, era al telefono con i Carabinieri.

Durante la sua fuga è stato braccato dalle Forze dell’Ordine. Da qui la decisione di spararsi in una strada distante dal luogo della strage, in contrada Safarello, dove è stato poi trovato che ancora respirava e trasferito d’urgenza all’ospedale di Caltanissetta. L’omicida era stato rintracciato al telefono dagli investigatori che cercavano di convincerlo a costituirsi.

Alcuni vicini hanno testimoniato che sentivano la famiglia litigare per motivi di interesse legati alla suddivisione di alcuni terreni dove coltivavano carciofi.

Instagram

Twitter

Facebook

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button