L’Italia e il mondo in una settimana

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Quante cose accadono in una settimana? Quante informazioni ci bombardano? Ecco la nostra rubrica

Lunedì 1° luglio

La settimana inizia con un clima caldo sia per le alte temperature che sciolgono l’asfalto, sia per il dibattito a colpi di social sul caso Sea Watch e la sua ormai celebre capitana Carola Rackete. La questione ha scosso gli animi di tutti: dai politici, ai cantanti ai Roberto Saviano fino a qualsiasi utente social che supponga di avere strumenti adatti come una laurea in legge per fare da opinionista.

La Rackete ha passato qualche ora con Gip e Pm spiegando la sua versione dei fatti, ma il responso sul suo futuro sarebbe arrivato l’indomani. Le buone notizie economiche sulla crescita dell’occupazione in Italia fanno crescere Piazza Affari e rincuorano Tria: un dato che ben fa sperare. L’incontro tra Trump e il dittatore Kim Jong Un in Nord Corea non è più nell’occhio del ciclone della politica internazionale perché al suo posto c’è la tranquilla Hong Kong.

La città-stato, solitamente pacifica, vede per la prima volta dopo anni una rivolta violenta culminata con l’occupazione del parlamento: ciò che chiedono è l’indipendenza dalla Cina, perché l’influenza della madre patria è sempre più presente, ma la priorità assoluta per i manifestanti sono le dimissioni di Carrie Lang, la governatrice di Hong Kong filo-cinese sempre più sottomessa a Pechino.

fonte: ansa

Martedì 2 luglio

La prima seduta del Parlamento Europeo a Strasburgo inizia con il Berlusconi show: tutti vogliono una foto con lui e c’è chi non rinuncia ad un autografo sulla maglia del Milan. Lo spettacolo continua con i parlamentari inglesi del Brexit Party che voltano le spalle durante l’inno europeo in segno di protesta; in tanti si chiedono se le spalle le volteranno anche al momento di dare l’Iban per il bonifico a fine mese.

Caso Emanuela Orlandi: dopo anni (troppi) il tribunale vaticano dispone l’apertura di due tombe nel cimitero teutonico. Il fenomeno migratorio continua a provocare tragedie dopo che il cadavere di un uomo precipita dal carrello di un aereo proveniente da Nairobi nel giardino di una famiglia inglese.

In Russia si consuma un dramma in un sommergibile nucleare dove un incendio provoca la morte di 14 marinai. Ennesimi scandali legati alla corruzione oltre alla magistratura; il rettore dell’università di Catania si dimette dopo che l’inchiesta “Università bandita” ha svelato il sistema diffuso nelle università italiane con concorsi truccati.

Buone notizie per le donne: ai vertici di due istituzioni europee arrivano due volti femminili come la tedesca Ursula von der Leyen alla guida della Commissione europea e la francese Christine Lagarde alla Bce. In serata arriva la notizia che tutte le tifoserie aspettavano con trepidazione: Carola è libera perché ha agito “all’adempimento di un dovere”. Alcuni hanno gioito altri han dato sfogo alle loro frustrazioni con insulti via social.

Mercoledì 3 luglio

Inizia male questa giornata: durante la notte viene bombardato un centro di detenzione migranti, si stimano almeno 40 morti e 80 feriti. L’Italia si sveglia con ancora le proteste su Carola. Salvini si dice deluso dalla magistratura e anche Di Maio esprime le sue perplessità con un tweet, mentre Saviano esulta.

Verso ora di pranzo e al secondo scrutinio David Sassoli, ex volto Tg1, diventa il Presidente del Parlamento Europeo. Piazza Affari è la migliore d’Europa, ma a farla schizzare su è anche la notizia che la procedura di infrazione verrà ritirata. Due notizie frivole? Buffon torna alla Juve e il Walkman compie 40 anni.

Roma non sta vivendo un momento tranquillo perché alle polemiche sui rifiuti si aggiunge quella sulle botticelle: il tar accoglie le istanze dei vetturini e anche con andate di caldo sopra i 30 gradi i cavalli dovranno lavorare.

Il centro INGV rende noto che il vulcano Stromboli ha eruttato e la caduta di lapilli avrebbe causato incendi in varie zone. Giovedì scopriremo che un giovane di Milazzo è morto a causa dei lapilli venuti giù come schegge.

Sul fronte internazionale ci spostiamo in India: Rahul Gandhi, figlio di Sonia Gandhi, si dimette da leader del Partito del Congresso Indiano. Nella lettera di dimissioni postata su Twitter, si assume la responsabilità della sconfitta del suo partito alle recenti elezioni. Gandhi ha anche messo in dubbio l’imparzialità delle recenti elezioni che hanno visto trionfare senza precedenti il partito Bharatiya del primo ministro indiano Narendra Modi.

Giovedì 4 luglio

Putin arriva in una Roma pulita nelle strade a lui dedicate e in molti hanno usato l’hashtag #tornapiuspesso. Appena atterrato a Fiumicino il presidente russo è stato ricevuto in udienza da papa Francesco. Anche in Italia ha potuto sfoggiare i lunghi ritardi che lo han reso famoso, ma alla fine ha incontrato tra grandi sorrisi il triumvirato Conte, Salvini e Di Maio. Ovviamente il primo amore non si scorda mai e il plenipotenziario russo ha dedicato più di un’ora ad un colloquio con Silvio Berlusconi.

 In giornata arrivano altre brutte notizie riguardo i migranti: i morti nel centro di detenzione migranti in Libia continuano a crescere quando, secondo fonti ONU, il bombardamento potrebbe essere un crimine di guerra e il governo libico fa sapere che potrebbe liberare tutti i migranti, a largo della Tunisia un gommone affonda portandosi con sè 80 persone.

Ursula von Der Leyen è stata da poco scelta come prossima presidente di Commissione, ma a farle le scarpe sono proprio i tedeschi. Secondo il giornale Politico Europe è il ministro più debole del governo tedesco.

L’Imps assumerà 5000 persone, ma sappiamo che al concorso parteciperanno in 5 milioni. Quando si dice agenzie pubblicitarie che non fanno bene il loro lavoro: per la nuova rotta Roma-Washington DC dell’Alitalia hanno scelto di fare interpretare Obama ad un attore algerino truccato di nero. Tutto questo ha rimandato agli anni del 1800 in cui truccavano i bianchi per interpretare i neri in quanto non potevano ambire a salire sul palcoscenico. Lauren Hutton, 75 anni, sale in passerella per Valentino e ruba la scena alle 20enni regine di instagram.

Nel tardo pomeriggio una Ong italiana salva 55 migranti nonostante la guarda costiera avesse intimato di lasciarli alle motovedette di Tripoli.

fonte: larazon.es

Venerdì 5 luglio

Continua senza vergogna e senza imbarazzo la questione “Toghe Sporche“: le intercettazioni del consigliere del Csm Palamara sono sempre più allarmanti riguardo alla corruzione nel potere giudiziario.

Un uomo in Puglia viene sbranato dalle 4 tigri che ammaestrava per il circo Orfei e i soccorsi non sono serviti a nulla. Si indaga anche sulle condizioni degli animali e sul motivo che li ha spinti ad aggredire il loro padrone. Una famiglia di Ciriè parte per le vacanze e pensa bene non di abbandonare il cane in autostrada, ma nel cortile senza né acqua né cibo. Per fortuna i vicini han chiamato i soccorsi.

Pasticcio fra Italia e Malta sui 54 migranti salvati in mare: Malta fa sapere di volerli accogliere in cambio dell’accoglienza di 55 naufraghi da Malta. L’Italia non è d’accordo e lo scontro continua.

 Continuano le tensioni a livello internazionale e sta volta è il momento tra Iran e UK, dopo che gli inglesi hanno preso il controllo di una petroliera iraniana a Gibilterra. L’Iran ha minacciato di fare altrettanto con una petroliera avversaria. Attualmente i 28 membri dell’equipaggio sono sotto interrogatorio.