Cronaca

Lo spettacolo dell’Etna: doppio trabocco lavico a Sud Est

L’Ingv – Istituto nazionale Geofisica e Vulcanologia – di Catania ha segnalato una spettacolare eruzione dell’Etna. Due bracci lavici sono emersi nella zona sommitale del vulcano più alto ed attivo d’Europa.

L’ultima eruzione dell’Etna

Ieri, 18 gennaio 2021, l’Etna ha illuminato il cielo del nord est della Sicilia. Un’eruzione spettacolare: due bracci lavici spuntano dalla cima del vulcano. Il primo trabocco è emerso dal cratere di Sud Est, in direzione della desertica Valle del Bove, a circa 2.900 metri sul livello del mare. Il secondo braccio è stato individuato nel lato Nord dello stesso cratere. I vulcanologi hanno dichiarato un’intensa attività stromboliana: l’ampiezza del tremore vulcanico e di quello infrasonico si mantengono su valori alti. La rete Gps dell’Etna registra variazioni significative. I fenomeni del vulcano più attivo d’Europa sono visibili anche da Catania e Taormina.

Chiara Bigiotti

Back to top button