Calcio

Luigi Sartor arrrestato: l’ex calciatore coltivava marijuana vicino Parma

Adv

Guai in vista per l’ex calciatore Luigi Sartor. Secondo quanto riporta l’agenzia Adnkronos, l’uomo di 46 anni è stato arrestato in flagranza di reato dalla Guardia di Finanza di Parma per coltivazione di marijuana: la sua collezione contava, infatti, oltre 106 piante. Sono state trovate in un casolare abbandonato di Lesignano Palmia, piccola frazione della montagna parmense. L’ex giocatore di Juventus, Inter, Roma e Parma, residente nella città ducale, è stato fermato insieme a un coetaneo suo complice, Marco Mantovani, di Parma. È stato convalidato il fermo per Luigi Sartor, per il quale è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari, mentre Mantovani sarà sottoposto all’obbligo di firma. Il processo è stato fissato per il prossimo mese di marzo. Non è la prima volta che Luigi Sartor ha problemi con la giustizia italiana: fu uno dei nomi della vicenda Calcioscommesse partita dalla Procura di Cremona nel 2011. Finito in carcere, la vicenda si concluse nel 2019 con la dichiarazione di prescrizione.

La carriera di Luigi Sartor da calciatore

Luigi Sartor, ex terzino italiano, ha visto sviluppare la sua lunga carriera nel Belpaese. L’arrestato, durante la sua vita da professionista, ha esordito con la Juventus per poi girare mezza Italia: Vicenza, Inter, Roma, Parma, Ancona, Genoa, Sopron, Hellas Verona e Ternana tutte le maglie indossate. Con i gialloblù il periodo più bello della sua vita calcistica: col Parma ha vinto due Coppe Italia, una Coppa Uefa ed una Supercoppa Italiana. Con il Vicenza ha alzato una Coppa Italia e si è ripetuto in Coppa Uefa con la Juventus.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto qui

Related Articles

Back to top button