Luigi Sturzo nacque a Caltagirone, in provincia di Catania, il 26 novembre del 1871. Frequentò i seminari di Acireale e di Noto. Capì subito che doveva orientare i suoi studi filosofici nel campo dell’impegno sociale. Frequentò a Roma l’Università Gregoriana. Iniziò successivamente in Sicilia il suo impegno sociale, appunto, attraverso la fondazione delle prime casse rurali e cooperative.

Gli studi e l’impegno politico

Laureatosi a Roma in Teologia, divenne così sacerdote. Lo scopo era quello di portare Dio nella politica. Fu sacerdote, dunque, e al tempo stesso uomo politico, profondamente animato dalla convinzione che Dio avrebbe aborrito ogni forma di disuguaglianza sociale.

Don Luigi Sturzo, web
Luigi Sturzo, web

Luigi Sturzo, l’esilio forzato

Nel 1924, in piena dittatura fascista, Don Luigi Sturzo dovette scegliere per sé un lungo esilio, prima a Londra e poi negli Stati Uniti, precisamente a New York. Fece ritorno in Italia dopo circa vent’anni. Si batté per difendere la Roma cristiana contro il comunismo ateo alleandosi così con il Movimento Sociale. Nel 1952 la sua nomina a Senatore a vita dal Presidente Luigi Einaudi.

Scomparve nel 1959, l’8 agosto. Papa Giovanni Paolo II ne esaltò le grandi doti sacerdotali e di politico fortemente impegnato nel sociale, nel nome di Dio.

“Chi ha fede muove le montagne; chi ha fede fa proseliti; chi ha fede vince le battaglie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA