Sport

Luna Rossa, primi vagiti dell’imbarcazione italiana

Primi istanti di un progetto innovativo che guarda, con assoluta attenzione, al prossimo futuro. L’imbarcazione di Luna Rossa, giunta in finale di America’s Cup nella scorsa edizione, si è concessa i primi vagiti negli ultimi giorni e le sensazioni, dopo il varo, sono estremamente positive. È tutto pronto per la rincorsa a Barcellona 2024 con l’obiettivo di cercare di migliorare la posizione dello scorso anno.

Le dichiarazioni dei protagonisti: “Luna Rossa è un progetto innovativo: pronti per l’America’s Cup”

(Credit foto – Andrea Pisana)

Ho assistito a molti vari, ma vedere una barca toccare l’acqua per la prima volta è sempre emozionante – ha detto Patrizio Bertelli, Presidente del team Luna Rossa Prada Pirelli. Desidero complimentarmi con tutto il team per avere progettato e realizzato interamente nella nostra base di Cagliari, uno scafo altamente complesso e originale, sotto ogni punto di vista. Sono certo che questo prototipo sarà di grande aiuto nello sviluppo del nuovo AC75 con il quale affronteremo questa nuova edizione dell’America’s Cup. Tra qualche giorno avremo le prime sensazioni da parte dell’equipaggio in mare e, data la natura innovativa del progetto, sono certo che supereranno le aspettative“.

Tradizione, tecnologia e passione per le sfide sono gli ingredienti principali dell’America’s Cup, valori che Pirelli sostiene da sempre – ha detto Marco Tronchetti Provera, Vice Presidente Esecutivo e CEO di Pirelli -. Siamo ancora una volta a bordo per supportare un progetto in cui crediamo, un team pieno di talento e un’imbarcazione, Luna Rossa, che negli anni ha contribuito a scrivere pagine importanti di questa straordinaria competizione. Siamo fieri e onorati di vedere il brand Pirelli su queste vele cariche di tradizione e che faranno sognare ancora una volta tanti italiani, non solamente quelli appassionati di mare. L’imbarcazione e l’equipaggio hanno il potenziale per vincere e per farci emozionare. Oggi celebriamo l’inizio di un’altra splendida avventura“.

Parola anche allo skipper e team director Max Sirena

Vedere il prototipo Luna Rossa in acqua è motivo di grande orgoglio, perché si tratta di un progetto molto innovativo sul quale concentreremo tutto lo sviluppo che confluirà poi nel nuovo AC75 con il quale parteciperemo alla 37^ Coppa America. È stato un processo complicato; abbiamo spinto in tutti i settori, anche traendo esperienza dalla scorsa edizione, per ottimizzare gli aspetti fondamentali, delineare le linee e incrementare lo sviluppo aerodinamico e idrodinamico. Per la sfida di Luna Rossa questo varo è un autentico kick off. Al di là dell’utilità tecnica, questo prototipo ci ha anche permesso di ripartire con la marcia giusta e di fare immediatamente squadra, cosa essenziale, essendo cambiate molte persone nei vari dipartimenti. Realizzarlo qui a Cagliari presso la nostra base è stato un ottimo esercizio anche dal punto di vista umano: avere uno scafo nuovo da costruire e ottimizzare ha dato una forte carica fisica e mentale a tutto il team. Oggi abbiamo fatto un ulteriore passo verso la 37^ Coppa America; voglio ringraziare Patrizio Bertelli, senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile, Marco Tronchetti Provera, che ha deciso di rinnovare la storica partnership di Pirelli, i nostri sponsor Panerai e The Woolmark Company e tutti gli altri partner e fornitori che ci accompagnano e ci sostengono. Voglio anche dare un caloroso benvenuto a Unipol e ringraziarli per aver deciso di salire a bordo come sponsor ufficiale. La sfida inizia oggi“.

Seguici su Google News

Back to top button