14.4 C
Roma
Maggio 10, 2021, lunedì

Luxury: una nuova collaborazione tra Gucci e Balenciaga?

- Advertisement -

Gucci e Balenciaga possibile collaborazione tra i due luxury brand. Potrebbe essere la capsule collection più chiacchierata ed acquistata degli ultimi tempi. Visto il successo raggiunto dai due brand grazie ai direttori creativi Alessandro Michele e Demna Gvasalia.

La notizia è arrivata alla vigilia della presentazione digitale della collezione Aria di Gucci, in calendario il 15 aprile. I due brand fanno entrambi parte del gruppo Kering e questo spiega meglio una possibile collaborazione come non ce ne sono mai state prime, tra due firme così altisonanti.

Gucci e Balenciaga: la possibile collaborazione tra i due luxury brand

Impossibile prevedere il risultato del processo creativo di due menti come quelle di Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, e di Demna Gvasalia, di Balenicaga, entrambi alla guida dal 2015. Il primo ha incentrato il suo lavoro fino a qui sulla reinterpretazione: sono moltissime le icone del brand ripresentate in nuove versioni, inserite in una comunicazione iper contemporanea che dimostra come si possa abbracciare in pieno il DNA di un brand pur stravolgendone l’immagine. Il secondo invece ha effettivamente stravolto l’heritage della maison per immergerla nel mondo dello streetwear. I due sono collegati da un filo conduttore, invisibile eppure sempre presente, quello del messaggio politico. E proprio la capacità narrativa dei due marchi, insieme alla riuscita del prodotto, li ha portati nell’Olimpo dei più desiderati.

100 anni di Gucci: tentativi di cambiare la moda e film sulla morte del fondatore dalla maison

La collaborazione arriverebbe in un momento speciale per il brand, che quest’anno compie cento anni. C’è molto di leggendario nella sua storia: sull’omicidio del fondatore si sta girando un film in queste settimane, protagonisti Adam Driver e Lady Gaga. La maison continua a far parlare di sé. Non solo per gli show spettacolari andati in scena nelle ultime stagioni, ma soprattutto per la capacità di leggere la necessità di nuovi canoni estetici.

La nuova collezione (astagionale, ma con riferimento autunno inverno 2021/2022) va in scena ora, a più di un mese dalla chiusura delle fashion week. Il primo esperimento dopo la decisione è quello del GucciFest, show cinematografico realizzato in collaborazione con il regista Gus Van Sant e andato in scena lo scorso novembre. È considerato uno dei tentativi più efficaci di cambiare il modo di raccontare la moda.

Alessia Scrima

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -