Maldestro lancia il nuovo album

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

MALDESTRO torna con un nuovo lavoro in studio, intitolato “MIA MADRE ODIA TUTTI GLI UOMINI”, con la produzione artistica di Taketo Gohara, uscito il 9 novembre.

L’album, in uscita per Arealive e distribuito da Warner Music, arriva dopo l’esperienza del Festival di Sanremo 2017 dove, con il brano “Canzone per Federica” presentato nella categoria Nuove Proposte, si è classificato al secondo.

In quell’occasione vinse il Premio della Critica del Festival della canzone italiana “Mia Martini”,il Premio Lunezia, il Premio Jannacci, il Premio Assomusica e il Premio Miglior Videoclip.

Cosa troveremo nel nuovo album? Un racconto, attraverso i vari brani di tutta la sua essenza e la sua vita, come se fosse un flusso di coscienza.

Il cantautore decide di raccontare  sè stesso, attraverso dieci storie diverse in dieci brani, legate tra loro dal filo conduttore che è la sua vita .

“ e’ stato naturale per me fermarmi e racchiudere nel nuovo album un pezzo di vita e raccontarla così, naturale, nuda e cruda.

E’ un disco che parla di un dolore e di come, per superarlo, sia necessario conoscerlo e comprenderlo, come ne “Il seme di Adamo“, che apre la tracklist.

La voce spezzata, il ritmo veloce e questo “dolore che mi tocca cantare, ma qualcuno lo deve pur fare”.

Un pezzo che ricorda il tema principale in chiave ironica e rabbiosa: “del seme di Adamo ho solo il veleno” dice l’artista, ma allo stesso tempo ha voglia di amare e di cambiare, ne sente l’esigenza.

Spine” è il secondo brano del disco, più parlato rispetto agli altri e riflette al meglio lo stile del cantautorato italiano. E’ una dedica romantica alla donna amata.

La felicità” è una ballata lenta, che tratta un tema delicato, proprio quello della felicità. E’ uno dei brani più riusciti e, infatti, esprime come essa risieda “tra le ferite e le paure che non riusciamo più a rimuovere”.

I poeti” ha una musica che sembra rimandare alla leggerezza delle Hawaii e che racconta con la stessa leggerezza l’attività dei poeti e dei cantautori,  un ritratto ironico e grottesco anche di sè stesso. 

Fermati tutta la vita” è una canzone romantica in cui l’artista racconta come, dopo una vita piena di errori, abbia trovato la donna della sua vita e di come voglia fermarla per sempre.

lasciami qui” chiude l’album con un tema più profondo: parla del tempo che passa e di come sia giusto che vada avanti. Ma il cantautore vuole restare fermo nell’istante stesso, come un punto fermo, immobile, stabile che tutti, tornando, possano ritrovare  “col cuore distillato”.

Vi segnaliamo gli appuntamenti negli store per conoscerlo dal vivo:

13/11/2018 Torino – Mondadori Bookstore – h 18 Showcase

14/11/2018 Milano – Santeria Palladini – h 19 Showcase

15/11/2018 Bologna – Semm Music Store – h 19,30 Showcase

17/11/2018 Molfetta (BA) – Libreria Il Ghigno – h 19 Showcase

 

Simona Abbate Sidoti