9.9 C
Roma
Aprile 19, 2021, lunedì

“Malifesto”, il trionfo elettro-pop e minimal di Malika Ayane

- Advertisement -

“Malifesto” il nuovo album di Malika che arriva a tre anni da “Domino” . Ci troviamo di fronte alla sesta opera dell’artista italo marocchina, che abbiamo visto sul palco del Festival Di Sanremo con il brano “Ti Piaci Così” apripista del disco classificatosi al quindicesimo posto.

Il singolo estratto scritto insieme all’ormai fido Pacifico, emana positività sin dalle prime note e dal groove avvolgente dell’arrangiamento. Un messaggio che esorta ad avere consapevolezza dei propri mezzi e vedere sempre il bicchiere mezzo pieno:

Perderti senza chiedere ti assomiglia / Non è spocchia ma necessità /Di sorprenderti /Di decidere / Cosa prendere, quando smettere.

“Malifesto” il sesto album di Malika Ayane

Colapesce e Dimartino compaiono tra le penne di “Telefonami” , nel quale Malika canta il ricordo nostalgico di un amore ormai lontano, “Sei la frase che appunto ogni giorno su un foglio mentale” rimanendo in attesa di una fatidica chiamata poichè “Non riesco questa sera a fare a meno di sentire la tua voce” . Intensa e radiofonica al tempo stesso, non avrebbe neanche Telefonami non avrebbe sfigurato sul palco del Festival Di Sanremo. Da questa dichiarazione di assuefazione e dipendenza dall’amore, vira verso il realismo con “Come Sarà” dove mostra uno sguardo maturo e realista disegnato insieme a Leo Pari: “Prenderò quello che il tempo saprà regalare“.

E’ un album che scorre velocemente e che con “Per Chi Ha Paura Del buio”, affronta di petto le avversità e gli ostacoli che si presentano sul nostro cammino, con un pizzico di ironia “Atteggiarsi e poi prendersi in giro / Che tanto tutto passa”. Nella visione del mondo di Malika c’è anche la storia di un amore irrazionale in apertura dell’album racconta in “Peccato Originale” da vivere fino in fondo perchè ” è meglio farsi ingannare / Che essere indifferente”.

“Malifesto”, una grande ricerca stilistica

Parole che risuonano forti e che fanno ripensare a quel momento, nel quale tutti abbiamo deciso di lasciarci andare del tutto a quella storia per non vivere con il rimorso del futuro. La cantautrice aggiunge un’altra freccia alla propria faretra ovvero la forza di affrontare tutto senza fronzoli e sovrastrutture ma “A Mani Nude” con i “superpoteri al sicuro in tascavivendo senza pretese”.

Il tappeto sonoro che accompagna i 38 minuti di “Malifesto” nasconde una grande ricerca stilistica dal sapore europeo nel quale ci sono echi del pop francese con richiami al Belgio. Il tema si basa sull’elettro-pop, che mantiene una linea minima giocata principalmente su basso e batteria. Un album nel quale Malika Ayane compie insieme all’ascoltatore un viaggio scandito dal crescendo emozionale e dannatamente attuale. Con il suo “Malifesto” Malika presenta un gradevolissimo gioiello musicale che impreziosisce la sua raffinata discografia.

Immagine di copertina – Photo Credits © Julian Hargreaves

Seguici su

Facebook

Instagram

Metrò

Metrò Music

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
nickyabrami
Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -