Tennis

Master 1000 Montecarlo: Fognini batte Krajinovic e conquista i quarti

Tutto abbastanza semplice per Fabio Fognini, unico italiano rimasto in gara a Montecarlo, che in due set ha battuto Filip Krajinovic conquistando i quarti di finale. Qui sfiderà il vincente del match tra Ruud e Carreno-Busta.

Fognini ultimo azzurro a Montecarlo

Primo set pressocchè perfetto quello di Fabio Fognini che parte subito forte piazzando il primo break del set nel terzo gioco della partita. Il sanremese bissa nel turno di servizio successivo di Krajinovic, che non troverà alcuna palla del contro-break nei game successivi. Fabio infatti, pur con il 57% di prime palle messe in campo, concede appena un punto nei primi tre turni di battuta. Nel quarto, quello decisivo per chiudere il set, i due se la giocano ai vantaggi, ma è ancora una volta il Fognini ad avere la meglio andandosi a sedere sul 6-4.

Non rientra bene in campo Fabio, che nel secondo game del set subisce il break da parte di Krajinovic, il quale nel gioco successivo riesce a tenere il vantaggio salvando ben quattro palle del contro-break. Il tennista ligure non avrà altre chance di togliere il servizio al serbo fino al nono game, quando trova il primo break del secondo set e ritornando in partita. Fabio trascina il match fino al tie-break, il cui conto dei mini-break recita 4-0 in favore del sanremese che chiude 7-1, approdando per la terza volta in carriera ai quarti di finale del Master di Montecarlo.

Nadal passeggia su Dimitrov

Senza storia la partita di Rafa Nadal, che dopo il match dominato ieri contro Delbonis, annienta anche un falloso e svogliato Grigor Dimitrov con un doppio 6-1. Tanti infatti gli errori non forzati del bulgaro, che subisce il gioco letale del maiorchino sulla terra. Un match durato nemmeno un’ora, con un impietoso conto di nove palle break a zero per Rafa; il numero tre del mondo brekka in totale 5 volte, concedendo appena otto punti al servizio in tutta la partita. Ai quarti giocherà contro il vincente della sfida tra Rublev e Bautista Agut.

ENRICO RUGGERI

Back to top button