Formula 1

Mattia Binotto verso il futuro: “Ferrari? Competitivi a tutti gli effetti”

È una Ferrari che ha messo in pista enormi progressi rispetto all’inizio di questo Mondiale 2021. La nuova Power Unit ha regalato al Cavallino Rampante una competitività superiore rispetto al passato, con Charles Leclerc e Carlos Sainz che sono riusciti ad avvicinare, e superare, le prestazioni delle McLaren, rivali conclamate per il terzo posto della classifica costruttori di Formula Uno. Mattia Binotto, team principal della scudiera di Maranello, ha spiegato le mosse future di un team Un team determinato a migliorare ancor di più.

Le parole di Mattia Binotto, team principal della scuderia Ferrari

Grande ottimismo del gruppo principale del Cavallino, che ha così evidenziato a Sky Sport gli ottimi progressi ottenuti negli ultimi mesi:

Sapere quanto stiamo spingendo mi fa ben sperare per un 2022 in cui potremo essere competitivi contro gli altri a tutti gli effetti. Il motore non è ancora a livello di Mercedes e Honda – come dichiarato sempre da Binotto La differenza si sta assottigliando sempre di più. Onestamente non penso che sia un tema di power unit. Da una pista all’altra una vettura si può adattare meglio. In Messico Red Bull aveva un vantaggio, qui lo ha avuto la Mercedes. Lo si vede anche dalla prestazione di Bottas, che non ha cambiato motore. Oggi la differenza tra i due è piccola. Conterà molto come si adatteranno le vetture ai prossimi GP, di cui due sono incognita per tutti“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Photo Credit: ferrari.com

Back to top button