Formula 1

Max Verstappen, titolo vinto con la maturità del campione

Un Mondiale 2022 di Formula 1 dominato letteralmente dalla Red Bull che ha vinto il titolo dei Costruttori portando, nuovamente, Max Verstappen in cima alla classifica piloti permettendogli di mantenere l’alloro di campione del mondo della categoria. L’olandese ha avuto la possibilità di guidare, ancora, la vettura migliore del Circus avendo indubbiamente un grande vantaggio verso la concorrenza con i rivali che non sono riusciti ad arginare lo strapotere del Toro. Attenzione a regalare, però, tutti i meriti al bolide del campione: Verstappen si è dimostrato glaciale nel gestire con assoluta maturità tutte le pressioni nel suo primo anno da numero uno. Un atteggiamento che non ha lasciato scampo ai suoi rivali: proprio la maturità del campione, infatti, si è rivelata l’arma vincente insieme ai cavalli della sua macchina.

Le dichiarazioni di Max Verstappen e Chris Horner

Max Verstappen, titolo vinto con la maturità del campione
Max Verstappen (Credit foto – Pagina Facebook F1)

Quando devi lottare per un titolo, devi fare punti in ogni gara il più possibile – ha detto il campione del mondo Max Verstappen ai microfoni di Motorsport.com –. Ecco perché all’inizio dell’anno è stata molto dura avere questi ritiri. Sapevo che da quel momento in poi non avrei potuto permettermi alcun errore da parte mia, nel caso in cui ci fossero stati dei ritiri per qualsiasi motivi. Si cerca sempre di essere il più perfetti possibile ogni singolo weekend. È quello che cerco di pretendere da me stesso ogni volta che salgo in macchina“.

Quest’anno ha guidato con grande maturità e compostezza, ottenendo vittorie importanti sotto una pressione enorme – ha detto invece Chris Horner, team principal di Red Bull. Solo quando si guarda indietro alla stagione, ed abbiamo iniziato a farlo nell’ultima settimana, quando si ripensa ad alcune gare come l’Arabia, Miami o Montreal, ci sono stati alcuni momenti importanti. All’inizio dell’anno non avevamo la macchina più veloce. Lui ci ha tenuto in gara e ha continuato a spingere, guidando con una precisione e un ritmo fenomenali. Quando c’è stata un’opportunità da cogliere, l’ha afferrata con entrambe le mani“.

(Credit foto – Pagina Facebook F1)

Seguici su Google News

Back to top button