Cronaca

Maxi focolaio fra studenti a Malta, bloccati 70 italiani

A Malta si fa la conta dei focolaio e dei giovani contagiati dal Covid. I cluster sono 9, il più preoccupante coinvolge anche 70 italiani bloccati sull’isola.

Per lo più si tratta di teenager andati a Malta per partecipare a scuole estive di inglese. Il 90% dei 252 casi attualmente riscontrati riguarda giovani stranieri entrati nel Paese con un test molecolare negativo. Tra loro ci sono anche 21 italiani under18 che sono risultati positivi e sono stati messi in quarantena con altri 50 compagni di viaggio minorenni.

L’Ambasciata italiana a La Valletta sta assicurando la necessaria assistenza: “Il Personale della Sede, compatibilmente con le restrizioni di carattere sanitario, si sta recando presso le strutture dove sono ospitati i gruppi più numerosi di connazionali, per assicurare che il trattamento risponda agli standard concordati in occasione dell’acquisto del pacchetto”.

Il governo maltese corre ai ripari: da mercoledì potrà entrare nel paese solo chi è vaccinato con ciclo completato da almeno 14 giorni. Si tratta del primo paese ad adottare questa misura. sempre da mercoledì chiuse le scuole straniere.

Il 90% dei 252 casi attualmente attivi riguarda infatti giovani stranieri entrati nel Paese con un test molecolare negativo. 
Tra loro ci sono anche 21 italiani under18 che sono risultati positivi e sono stati messi in quarantena con altri 50 compagni di viaggio minorenni.

I ragazzi sarebbero quindi rimasti bloccati sull’isola: l’Ambasciata italiana a La Valletta, ha spiegato in un post su Fb, sta assicurando la necessaria assistenza, “in raccordo con le competenti Autorità maltesi”.

“Il Personale della Sede, compatibilmente con le restrizioni di carattere sanitario, si sta recando presso le strutture dove sono ospitati i gruppi più numerosi di connazionali, per assicurare che il trattamento risponda agli standard concordati in occasione dell’acquisto del pacchetto”, precisa la sede diplomatica.

Nei giorni scorsi i media maltesi avevano riportato casi simili tra gli studenti spagnoli. Secondo le norme maltesi, in caso di positività la quarantena è obbligatoria (e a pagamento) fino ad un doppio tampone negativo.

Back to top button