L’Hellas Verona è una delle società più attive sul mercato in questo periodo di pausa forzata. In vista di una stagione futura che può vederla protagonista, sono tanti i nomi accostati ai veneti, sia in entrata che in uscita, con un interrogativo sulla panchina. Mees de Wit, attaccante olandese, guida la rivoluzione del prossimo calciomercato. Ecco i possibili arrivi, le partenze e le conferme per Ivan Juric.

Hellas Verona, conferma per Juric?

Ivan Juric è sicuramente il tecnico rivelazione della Serie A. Prima della sosta causa Coronavirus, l’allenatore serbo aveva mostrato le sue qualità attraverso un gioco frizzante e divertente. Tutto questo a un gruppo di giocatori ben costruito, composto da giovani promesse e nomi poco altisonanti ma dal rendimento garantito.

Juric vorrebbe rimanere a Verona e prima del blocco del campionato, aveva incontrato la dirigenza scaligera per discutere del proprio futuro. Secondo quanto riporta il Corriere di Verona (fonte: tuttomercatoweb.com), la società gialloblu ha già messo in cantiere un aumento dell’ingaggio per il tecnico serbo; nel caso in cui il tecnico serbo dovesse ricevere offerte allettanti da altri club, il presidente Setti non opporrebbe resistenza.

I nomi dei probabili partenti

Abbiamo già parlato di Kumbulla la settimana scorsa, rincorso da mezza Serie A, ma prossimo probabile innesto nella difesa dell’Inter (il giocatore vuole andare a Milano); al giocatore albanese si aggiungono altri due nomi sulla lista di quelli che potrebbero lasciare l’Hellas Verona.

Il primo è Fabio Borini. Secondo quanto riportato dal quotidiano L’Arena, l’attaccante classe 1991 ha diverse offerte. Dall’Inghilterra si sono mosse Aston Villa e Crystal Palace, in Italia la Fiorentina ma a stuzzicare l’ex punta del Milan è una prospettiva più esotica. Dal Messico arrivano voci secondo qui il Leon e il Club America si sarebbero fatte avanti. Il contratto di Borini scade a giugno 2020, perciò sarebbe libero di muoversi come meglio crede; l’ingaggio di cui si parla di 2 milioni di euro è fuori budget per la società scaligera, perciò l’attaccante ex Roma e Liverpool potrebbe partire in estate.

Un altro attaccante che potrebbe dire addio alla maglia gialloblu è Giampaolo Pazzini. Come riporta il giornale L’Arena, su di lui vuole puntare il Monza di Galliani, guidato in panchina da Cristian Brocchi. Il club lombardo, in vista di una quasi certa partecipazione al prossimo campionato di Serie B, vuole affidare le chiavi dell’attacco a un giocatore esperto come il “Pazzo”, che fra l’altro conosce bene Galliani e Brocchi dai tempi del Milan.

I nomi in entrata: Mees de Wit in cima alla lista?

L’Hellas Verona sta lavorando per inserire in rosa nomi nuovi, ma anche profili già trattati. Questo è il caso di Mees de Wit, attaccante classe 1998 che già in passato era stato accostato alla maglia gialloblu. Lo riporta il sito tuttomercatoweb.com, il quale conferma l’interessamento del club veronese per la punta olandese, cresciuta nell’Ajax, trasferitosi poi allo Sporting Lisbona prima di giocare in Segunda Division spagnola con l’Orihuela. Per la difesa il direttore sportivo gialloblu Tony D’Amico ha messo gli occhi in Sud America. Il profilo nel mirino degli scaligeri, secondo quanto scrive tuttomercatoweb.com è Mathias Laborda, centrale classe 1999 del Nacional Montevideo. Il giocatore ha un contratto che scade a dicembre del 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA