Reggina tra alti e bassi: Ménez parla da leader

Ménez
Getty Images – L’esultanza di Jérémy Ménez

La Reggina si è resa protagonista (suo malgrado) di un avvio di campionato decisamente altalenante. Una sola vittoria contro il Pescara nella seconda giornata e ben tre pareggi (contro Salernitana, Virtus Entella e nel derby calabrese contro il Cosenza). 6 punti in 4 giornate: forse ci si aspettava qualcosa di più dagli Amaranto? Certo, la stagione è appena cominciata e in più il tecnico Toscano può contare sul proprio asso nella manica: Jérémy Ménez non le manda a dire, nè sul campo nè al di fuori del rettangolo di gioco.

Ménez suona la carica: “Continuiamo così”

La scorsa estate il ds Taibi ha regalato un sogno ai tifosi della Reggina, ancora in festa per una promozione conquistata certo a stagione ancora da concludere, ma indiscutibilmente meritata. Jérémy Ménez: non certo uno qualunque. Un curriculum di tutto rispetto, che comprende club del calibro di Roma, Milan e PSG. L’attacante francese, finora, non ha deluso le aspettative: 2 reti in 3 presenze, arricchite da ottime prestazioni, un elemento già imprescindibile nello scacchiere di Domenico Toscano. Ma nelle ultime ore Ménez ha fatto parlare di sè anche al di fuori del rettangolo di gioco.

Il giocatore classe ’87 ha infatti pubblicato un post che assume i connotati della polemica sul proprio profilo Twitter. Queste le parole dell’attaccante francese:

Non è ancora chiaro a chi siano indirizzate le parole di Ménez. Sembra però un’ipotesi accreditata che oggetto del disappunto del francese siano le critiche nei confronti dei risultati non proprio entusiasmanti. Ci si aspettava di più dagli Amaranto? Forse sì. Ma Ménez appare ottimista: la Reggina si è comunque resa protagonista di buone prestazioni sul campo. L’attaccante incita il club calabrese a continuare su questa via: i risultati, prima o poi, arriveranno. Certo, non bisognerà perdere troppo terreno: la Serie B non perdona, questo la storia lo insegna bene. D’altro canto, forse sarebbe bene evitare voli pindarici, perlomeno in questa fase del campionato. Testa bassa e pedalare.

Reggina, i prossimi impegni

I prossimi impegni prima della sosta prevedono un trittico alquanto impegnativo. Nelle prossime uscite la Reggina affronterà, nell’ordine, Pordenone (in trasferta), Spal (in casa) ed Empoli (in trasferta). Ramarri e Biancazzurri non se la passano certo benissimo, ma sono sempre clienti scomodi. Entrambi i club sono fissi a quota 3 punti e sono a caccia di punti preziosi per risalire la corrente. La Reggina dovrà stare attenta ad evitare passi falsi.

Ancora più ostica la gara contro l’Empoli I toscani, che al momento dividono la vetta con il Cittadella a quota 10 punti, vogliono dimostrare che l’avvio sprint di campionato sia stato tutt’altro che un caso. L’obiettivo degli uomini di Alessio Dionisi è chiaro: tornare in Serie A senza passare per il limbo dei play-off. Per la Reggina questi tre impegni potrebbero costituire un primo esame di maturità. Forse, nella prossima sosta, potrebbe essere possibile azzardare qualche pronostico sulle reali ambizioni del club calabrese.

Seguici su:

Pagina Facebook ufficiale Metropolitan Magazine

Account ufficiale Twitter Metropolitan Magazine

A cura di:

Federico Trapani

© RIPRODUZIONE RISERVATA