Reggina, si punta con decisione al doppio salto

Ormai è risaputo: nel campionato cadetto azzardare pronostici ai nastri di partenza non è mai semplice. La Serie B, si sa, riserva sempre molte sorprese. Per citare un paio di esempi, Pordenone e Pisa (entrambe neopromosse) hanno recitato il ruolo di outsider nella scorsa stagione, rendendosi protagoniste di un’annata da urlo. E chissà che quest’anno il torneo non possa riservarci una nuova sorpresa. La Reggina, tra le protagoniste indiscusse del mercato estivo, ha mandato un messaggio chiaro alle contendenti: gli Amaranto vogliono stupire e, cosa ancor più importante, non vogliono precludersi alcun tipo di obiettivo.

Reggina
LaPresse – L’esultanza di Ménez.

Reggina, un mercato da protagonista

Il ds Massimo Taibi ha operato in maniera eccelsa, riuscendo a piazzare i vari esuberi in alcuni club di Lega Pro e mettendo a segno diversi colpi importanti. Su tutti Jérémy Ménez: un nome ben noto nel campionato nostrano, che ha vestito le maglie di club prestigiosi come Milan e Roma. Un giocatore eclettico, che può ricoprire diverse ruoli nel reparto offensivo. Il francese è stato affiancato ad un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano: l’argentino Germán Gustavo Denis (ex Napoli e Atalanta), protagonista indiscusso della straordinaria cavalcata che ha condotto i calabresi alla promozione in Serie B. Un tandem offensivo che non pone limiti ai sogni di gloria dei tifosi amaranto: con profili di questo calibro ogni obiettivo resta alla portata.

Ma Taibi è andato oltre. Il ds è riuscito a portare a Reggio Calabria alcuni svincolati di eccellenza. Crisetig, centrocampista classe ’93 che può ricoprire all’occorrenza i ruoli di mezzala o trequartista, è ormai un veterano del calcio nostrano. Dopo il debutto da giovanissimo con la maglia dell’Inter, il giocatore friulano ha militato in club quali Frosinone, Benevento, Crotone, Bologna, Cagliari e Spezia. Arriva in prestito anche l’attaccante nordirlandese Kyle Lafferty, che ha già giocato in Italia con la maglia del Palermo nella stagione 2013/14. Gli Amaranto hanno inoltre preso a parametro zero lo svincolato Thiago Cionek, difensore brasiliano che ha vestito la maglia della Spal nelle ultime due stagioni e mezzo.

Arriva invece in prestito dal Milan il portiere classe 2000 Alessandro Plizzari, chiamato a difendere i pali del club amaranto da titolare. Altro prestito di eccellenza è quello di Gabriel Charpentier, che ha firmato un accordo triennale (con opzione per il quarto anno) con il Genoa. Il Grifone ha girato in prestito il giocatore alla Reggina, in modo tale che possa fare esperienza ed eventualmente essere pronto al grande salto in futuro. Attaccante francese di origini congolesi, Charpentier si è reso protagonista della scorsa stagione in Lega Pro con la maglia dell’Avellino, dove ha messo a segno 6 reti in 15 presenze in campionato. Insomma il messaggio è chiaro: la Reggina fa sul serio e non intende fare sconti a nessuno.

Partenza buona, ora il gioco si fa duro

Nelle prime due uscite stagionali la Reggina ha messo in cascina 4 punti. Pareggio in trasferta contro la Salernitana (1-1) e vittoria casalinga contro il Pescara (3-1). Ménez si è messo subito in mostra, andando a segno in entrambe le occasioni e rendendosi protagonista di ottime giocate, soprattutto contro gli abruzzesi. Ora vietato abbassare la guardia. I prossimi impegni mensili sono alla portata: Virtus Entella e Cosenza (che mirano ad obiettivi diversi rispetto a quello dei calabresi) e super-sfida contro il Pordenone, che vuole riscattare un avvio non proprio entusiasmante. Tre sfide che potrebbero già fornire indicazioni cruciali sulle reali ambizioni degli Amaranto.

Seguici su:

Pagina Facebook ufficiale Metropolitan Magazine

Account ufficiale Twitter Metropolitan Magazine

A cura di:

Federico Trapani

© RIPRODUZIONE RISERVATA