Formula 1

Mercedes, Hamilton e Russell più vicini al duo Red Bull-Ferrari: “Felici”

Passi in avanti sostanziali per le Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell. Le due Frecce d’Argento hanno dimostrato di essere competitive nel Gran Premio del Canada che è andato in archivio, nella serata italiana di ieri, con il terzo posto dell’ex campione del mondo ed il quarto posto del giovane anglosassone. Nel box c’era felicità: la vettura è sembrata essere più vicina alle prestazioni di Red Bull e Ferrari, sarà un futuro migliore?

Mercedes, Hamilton e Russell hanno analizzato con lucidità la gara di Montreal

George Russell su Mercedes (Credit foto – pagina Facebook George Russell)

Non mi aspettavo questo podio. Adoro Montreal, qui ho vinto il mio primo Gp ed il terzo posto odierno è travolgente dal punto di vista emotivo – ha detto un felice Lewis Hamilton dopo aver conquistato il podio in Canada -. Quest’anno è stata una lotta continua con la macchina, ma con il team ci siamo promessi di non mollare mai. La speranza è di arrivare a lottare con gli altri, che attualmente sono ancora più veloci. Abbiamo lavorato molto con il simulatore e sono entusiasta. Ci stiamo avvicinando sempre di più

Ci aspettavamo di poter superare le Haas e le Alpine, ma eravamo preoccupati per la rimonta di Checo e Charles dalle retrovie. Nel meeting pre-gara pensavamo potessero arrivare davanti a noi. Alla fine il nostro passo gara era più vicino a quello di Ferrari e Red Bull rispetto al resto della stagione, ma abbiamo avuto dei problemi che loro non hanno subito – ha analizzato George Russell dopo il quarto posto a Montreal -. Con il senno di poi è tutto più facile e probabilmente avrei voluto rientrare ai box nel corso della prima Virtual Safety Car, ma alla fine credo che non sarebbe cambiato nulla. Il ritmo era molto buono nel primo stint, nel secondo era forte e nell’ultimo dopo la ripartenza, non so perché ma non riuscivo a far funzionare le gomme. Peccato non avere la possibilità di lottare per qualche posizione di prestigio, ma la quarta piazza è buona“.

Seguici su Google News

(Credit foto – pagina Facebook George Russell)

Back to top button