Ambiente

Mettere il cartongesso, cosa bisogna sapere

Sono tante le cui soluzioni che possono prevedere la necessità di mettere il cartongesso all’interno della propria casa.

Ma per farlo dobbiamo conoscere le potenzialità di questo incredibile materiale e soprattutto prendere contatto con una azienda specializzata nella produzione, nel taglio e nella posa del cartongesso.

Si tratta di una alternativa sempre valido in tantissimi lavori di ristrutturazione, una delle ipotesi più economiche che si possono presentare ma lo stesso tempo più versatili.

Lo so perfettamente chi si è già dilettato i lavori di ristrutturazione, anche di modesta entità, svolti all’interno della propria casa. Il cartongesso non è altro che una lastra di dimensioni standardizzate che può essere resa perfetta per l’utilizzo andando a tagliarla con il seghetto. Possono venire utilizzate tante lastre fino a che si va a coprire la necessità della contingenza ma, di solito, l’installazione del cartongesso deve essere affidata a un tecnico specializzato perché saprà innanzitutto quale tipologia di cartongesso scegliere per l’utilizzo e la destinazione d’uso che ci serve, ma soprattutto saprà posarlo al meglio.

A seconda del progetto il cartongesso viene comunque montato su dei montanti di acciaio zincato, affinché conservi la fissità e la posizione. A volte mettere il cartongesso è necessario per dividere degli spazi, dunque creare una sorta di parete particolarmente leggera e soprattutto veloce da ottenere (oltre che poco costosa).

Già il preventivo potrebbe stupirci se non abbiamo idea di quanto possono essere mantenuti bassi i costi di realizzazione sfruttando questo tipo di materiale: la sua convenienza è indiscutibile ed è per questo che vi è una larga diffusione dell’utilizzo del cartongesso all’interno dei cantieri.

Uno dei vantaggi del cartongesso è la rapidità di impiego.

Infatti ci vuole davvero pochissimo a montarlo e a smontarlo e soprattutto non si fa troppo scompiglio all’interno dell’edificio, ci vuole anche poco a ripulire i residui di lavorazione. Questo è importante perché di solito uno dei motivi per cui si procrastina all’infinito l’esecuzione di lavori di ristrutturazione ha a che vedere con i disagi che si devono sostenere dal punto di vista delle tempistiche e delle problematiche logistiche di lavorazione.

Tutte queste preoccupazioni svaniscono di fronte alla versatilità e alla facilità di utilizzo del cartongesso.

Può essere davvero adottato in ogni stanza della casa, persino in quelle che vengono considerate un po’ più complicate come il bagno. La stanza da bagno è una stanza che perennemente si trova alle prese con l’acqua, ma esistono dei cartongesso idrorepellenti che non si impregnano di liquido e che dunque sono perfetti da utilizzare in questo genere di circostanza.

Di solito l’utilizzo del cartongesso è auspicabile quando si deve andare a insonorizzare delle stanze e ciò è molto facile che accada soprattutto in ambito condominiale dove si vive appartamento contro appartamento e basta davvero poco per disturbare o sentirsi disturbati dai rumori prodotti dai vicini.

Altre circostanze in cui si adotta facilmente il cartongesso sono quelle in cui si può costruire un controsoffitto dove andare ad inserire tutto un impianto di illuminazione, in modo da riuscire a nascondere i cavi elettrici con grande successo e ottenere risultato anche dal punto di vista estetico oltre che funzionale.

Back to top button