Gossip e Tv

Michele Bravi a Sanremo 2022: il tragico incidente e la rinascita

Michele Bravi torna sul palco del Festival di Sanremo per questa 72esima edizione, dopo averlo calcato per ben 4 volte: infatti, la prima volta come cantante in gara nel 2017, la seconda volta nel 2018 come ospite di Annalisa e nel 2021 come ospite nel giorno delle cover come ospite di Arisa. Quest’anno, durante l’esibizione di questa sera, porterà il brano in gara dal titolo Inverno dei Fiori. Michele Bravi è tornato nel mondo della musica dopo due anni di assoluto silenzio, a causa di un grave avvenimento che ha stravolto la sua vita e forse, anche la sua musica.

Michele Bravi e lo “strappo” della sua vita: l’incidente nel 2018

Michele Bravi ha dovuto affrontare un momento molto doloroso e difficile che lui stesso, durante un’intervista, ha definito “lo strappo” della sua vita. Il cantante è stato coinvolto in un incidente stradale, nel novembre 2018, in cui, al momento dell’impatto ha perso la vita una donna. Dopo la tragedia, Michele si è ritirato nel suo silenzio, chiedendo di rispettare il suo dolore e quello della famiglia coinvolta. Il cantante ha affrontato un lungo periodo di forte dolore, che ha poi raccontato solo dopo qualche anno, all’interno dell’album che ha presentato a gennaio 2021, “La geografia del buio”.

Ma cosa successe durante quel tragico incidente? Michele era a bordo di un’auto car sharing insieme a un’amica, a quanto riporta Today, e durante una manovra, l’auto si è scontrata contro la moto della donna mentre svoltava a sinistra. La ricostruzione, riportata dal suo avvocato, sottolineava come il ragazzo non stesse facendo un’inversione a U, ma in realtà una svolta a sinistra. Mentre faceva questa manovra, la moto, una Kawasaki sulla quale viaggiava la vittima di 58 anni, ha impattato contro la portiera posteriore dell’auto. La donna, sbalzata dalla moto per vari metri, ha perso la vita. E Michele Bravi, accusato di omicidio stradale, ha richiesto il patteggiamento, ad un anno e sei mesi con sospensione della pena, che è stata accolta dal GUP nel mese di luglio, a quanto riporta Today. Per il ragazzo questo non significava un ammissione di colpa ma un modo per poter mettersi alle spalle un terribile avvenimento. Infatti, a quanto riportava l’avvocato del cantante, Michele ha scritto alla famiglia della donna vittima dell’incidente.

Arianna

Classe '93, viene adottata dalla Capitale nel 2012. La passione per la scrittura l'ha portata qui su InfoNerd. Tra anime, manga, serie tv, musica, cinema, ama tutto ciò che sia Arte.
Back to top button