Esteri

Migranti, tragedia in mare: almeno 57 persone morte o disperse sulla rotta per le Canarie

Almeno 57 persone risultano morte o disperse dopo il naufragio di un barcone sulla rotta tra l’Africa nord-occidentale e le Canarie: lo denuncia con un messaggio sui social Helena Maleno, attivista di Caminando Fronteras, un ong specializzata in assistenza a famiglie di migranti e interventi in loro favore. Secondo la Maleno, i morti o dispersi sarebbero 28 donne, 17 uomini e 12 bambini.

Stando a quanto ha affermato l’Ong ai media iberici, il naufragio è avvenuto al largo del Sahara Occidentale. Caminando Fronteras aveva avuto notizie della partenza di questo barcone da circa una settimana.

Secondo Helena Maleno, ci sarebbero 5 sopravvissuti, mentre 16 corpi sono stati ritrovati dalle autorità marocchine. L’attivista già giovedì aveva avvisato che si erano perse le tracce di un barcone con 62 persone a bordo. Il servizio di salvataggio marittimo spagnolo ha affermato di non aver avuto notizie di questo naufragio.

Poco dopo l’avviso di Caminando Fronteras, l’Organizzazione Internazionale per le migrazioni ha riportato un naufragio avvenuto al largo delle coste della Mauritania: risultano esserci 34 sopravvissuti, due morti e due dispersi. Erano partiti dal Senegal.

Back to top button