Attualità

Migranti: un’altra imbarcazione si è rovesciata a largo di Lampedusa

Quello dellimmigrazione e degli sbarchi è un tema abbastanza delicato. Sono tantissimi i migranti che, per sfuggire dalla guerra e dalla fame nei loro paesi, salgono su delle imbarcazioni in cerca di una possibilità di vita migliore. Non sempre però è questo che trovano. Molto spesso quel viaggio si trasforma in qualcosa di orribile. Molti di coloro che partono, non riescono ad arrivare sulla terra ferma, perché attraversare il mare non è mai facile.

Migranti: 19.794 arrivi a giugno

I dati aggiornati al 28 giugno 2021 mostrano che ad oggi, ad aver intrapreso quel viaggio e ad essere arrivati vivi sulla terra ferma sono stati in 19.794, tre volte di più di quelli del 2020 e nove volte di più del 2019. Soltanto nel mese di giugno sono arrivati in Italia 5.072 immigrati. Soltanto 5 i giorni in cui non sono attraccate imbarcazioni.

Bangladesh, Tunisia, Costa d’Avorio, Egitto, Eritrea, Sudan, Guinea Marocco, Iran, Mali. Sono queste la maggior parte delle nazioni di provenienza dichiarate al momento dello sbarco.

Diminuiscono i numeri relativo agli sbarchi di minori non accompagnati: l’anno scorso erano stati 4.687 e per ora sono 3.124.

Troppe le vittime del mare negli ultimi mesi

Troppi i naufragi negli ultimi mesi. All’inizio di marzo 39 tra rifugiati e migranti sono morti al largo della costa vicino alla città tunisina di Sfax Il 16 aprile un’ imbarcazione al largo di Sidi Mansour, in Tunisia è naufragata portando la morte di oltre 20 persone; tutte le vittime provenivano dall’Africa subsahariana.

A maggio troppi corpi ha dovuto portare a riva il mare. Il 3 maggio sono morte 50 persone, di cui alcune di nazionalità egiziana, nel naufragio di un’imbarcazione di migranti al largo delle coste della Libia, di fronte alla città di al Zawiya; il giorno prima nello stesso punto altre 11 persone. Per non parlare di quelli del 18 e 19 maggio avvenuti sempre lì:  al largo di Sfax almeno 50 migranti morti, tutti provenienti dal Bangladesh partiti da Zwara, in Libia.

Oggi altri 7 morti tra cui una donna incinta

Fino ad arrivare a giugno. A inizio mese, una barca da poco salpata dalle coste nordafricane in direzione dell’Italia è naufragata al largo delle coste della Tunisia: a trovare la morte sono stati almeno in 23. E’ di oggi la notizia che un’altra imbarcazione proveniente dalla Tunisia è affondata a circa 5 miglia da Lampedusa. I soccorritori sono riusciti a salvare 46 persone; 7 purtroppo non ce l’hanno fatta. Tra le vittime anche una donna incinta.

Back to top button