Milano, uomo di 60 anni molesta una bambina su Whatsapp: indagato per pedofilia

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Un sessantenne di Castano Primo in provincia di Milano, è indagato dalla polizia a seguito di alcuni messaggi aggressivi inviati ad una bambina di dieci anni su Whatsapp. L’uomo è accusato di molestie. Il caso è stato reso noto dalla trasmissione di Italia 1 ‘Le Iene‘.

Molestie ad una bambina su Whatsapp

All’inizio l’uomo aveva iniziato con messaggi all’apparenza innocui come “Sei bellissima” oppure “Mi illumini le giornate”, salvo poi iniziare a molestare la bimba inviando immagini di natura sessuale, corredate da emoticon e cuoricini. Il caso è stato svelato dal programma televisivo ‘Le Iene’. Il sessantenne è indagato dalla Procura di Milano per il reato di pedofilia. È stata presentata una denuncia al Nucleo Tutela Donne e Minori della Polizia Municipale di Milano che ha provveduto al sequestro di computer e telefono dell’uomo. Al momento non è noto come l’uomo sia riuscito ad entrare in contatto stretto con la bambina.

Andrea Caucci Molara

Restate aggiornati su Metropolitan Magazine Attualità. Seguiteci su Facebook