Il mercato dell’Hellas Verona fatica a prendere quota. Siamo ancora alle fasi iniziali, per cui è prematuro dare giudizi, ma la stagione appena terminata ha messo in risalto l’urgenza di agire con decisione nel corso di questa campagna estiva. La stagione è stata difficile, forse più del previsto, e la squadra si è trovata invischiata in una serrata lotta per la salvezza insieme a Pink Bari e Tavagnacco, spuntandola alla fine per 2 punti. Negli ultimi giorni però, l’attenzione è stata rivolta nei confronti di Mimi Asom. L’attaccante statunitense, in uscita dal Benfica, sarebbe stata proposta proprio al club scaligero come riportato da Ilcalciofemminile.blog.

I numeri sono eloquenti: 16 gol fatti, solo le retrocesse Tavagnacco e Orobica hanno fatto peggio, e 39 subiti, difesa peggiore del campionato se si esclude l’ultima in classifica. Dopo la dodicesima giornata, con la sconfitta interna per 3-0 contro l’Inter, è arrivato inoltre l’esonero del tecnico Bonazzoli, il cui posto è stato preso dall’allenatore della Primavera Matteo Pachera. Sarà fondamentale quindi il mercato, che però vede per ora poche operazioni.

Il mercato del Verona: proposta Mimi Asom e tentativo per Bragonzi.

Il reparto che più di ogni altro necessita di rinforzi è però l’attacco. Era circolato nelle scorse giornate il nome di Mimi Asom, attaccante statunitense in uscita dal Benfica e proposta ad alcune squadre italiane tra cui appunto l‘Hellas. Ma la notizia più importante è quella che riguarda il possibile prestito, dalla Juventus Women, di Asia Bragonzi, attaccante classe 2001 e nazionale azzurra U19.

Un primo cambiamento tuttavia, riguarderà molto probabilmente la porta. Camilla Forcinella, protagonista nell’ultima stagione di un ottimo campionato, relegando alla panchina un portiere di esperienza come Alessia Gritti, è destinata a partire. È infatti notizia degli ultimissimi giorni un possibile scambio tra Fiorentina e Verona: il portiere Francesca Durante, che sembrava inizialmente destinata all’Empoli, andrebbe invece al Verona, con Forcinella diretta verso Firenze.

Benedetta Glionna, una partenza pesante

Benedetta Glionna, arrivata al Verona nel 2019 in prestito dalla Juventus - Photo Credits: © Mirko Barbieri
Benedetta Glionna, arrivata al Verona nel 2019 in prestito dalla Juventus – Photo Credits: © Mirko Barbieri

Pesa, su tutto il mercato estivo del Verona, la partenza di Benedetta Glionna, arrivata in prestito l’estate scorsa dalla Juventus, insieme a Cantore, dopo due anni in bianconero. Attaccante esterno molto tecnico e veloce, Glionna è sicuramente tra le giovani italiane più talentuose, e 5 dei 16 gol segnati dalla squadra in stagione portano la sua firma. Adesso si profila per lei un altro prestito, imminente infatti la firma con l’Empoli. Il reparto avanzato comprende quindi, come elementi attualmente più importanti, Sofia Cantore e Sara Baldi, autrici entrambe di 3 soli gol in stagione, anche se è da tenere d’occhio la classe 2001 Eleonora Franco, uno dei prospetti più interessanti della Primavera già nel giro della prima squadra. Un po’ troppo poco, per cui sarà necessario sondare il mercato alla ricerca di una punta importante.

La conferma in panchina

Una conferma importante riguarda invece la panchina. Matteo Pachera è stato infatti ufficialmente confermato alla guida della prima squadra anche per la stagione 2020-2021, dopo essere subentrato a stagione in corso a gennaio e aver guidato la squadra nelle ultime 4 partite del campionato poi sospeso dalla FIGC. Queste le parole del tecnico:

Sono molto felice di questa riconferma e ringrazio la società per avermi dato ancora l’opportunità di allenare l’Hellas Verona Women. Sarà un’avventura per certi versi nuova, perché subentrare a metà stagione non è come iniziare dalla preparazione, per cui ci sarà un modo diverso nel proporre le cose. Oggi affrontiamo un campionato di livello sempre più elevato, ma più la Serie A è competitiva e più da parte mia c’è entusiasmo nell’affrontare la stagione. Sono pronto per ripartire e vivere questa nuova esperienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA