Serie A Femminile, il consiglio ha deciso per lo stop

Foto dell'autore

Di Maria Laura Scifo

Il verdetto tanto atteso alla fine è arrivato: il consiglio federale si è espresso sulla sorte della Serie A Femminile e ha decretato la sospensione del campionato. Alla fine non ha preso corpo neanche l’ipotesi play-off e play-out che in mattinata era stata contestata dalle calciatrici. Sul sito dell’assocalciatori infatti, era stata pubblicata una lettera di protesta contro questa ipotesi.

Serie A femminile, cosa succederà con promozioni e retrocessioni?

Adesso ad attendere una risposta è la domanda successiva, che è nata spontaneamente nella mente di tutti. Cosa succederà con le promozioni e le retrocessioni? Purtroppo le dinamiche da attuare non sono ancora chiare quindi bisognerà aspettare ancora prima di conoscere i destini delle squadre. In particolare, le squadre ad avere una risposta quanto prima sono l’Orobica e il Tavagnacco che occupavano le ultime due posizioni della graduatoria.

Serie A Femminile
Photo credit: Acmilan.com

In Serie B invece, chi aspetta di avere notizie certe è il Napoli che si trovava in testa alla classifica. Bisognerà capire anche se ci sarà una chance di promozione anche per la Lazio Women o per il San Marino. Le biancocelesti si trovano in seconda posizione con 34 punti, mentre il San Marino è terzo a quota 32, ma ha disputato una partita in meno.

Tutto ancora da decidere anche per quanto riguarda l’assegnazione del titolo e la classifica finale. Al momento dello stop in testa c’era la Juventus con 44 punti, 9 in più di Fiorentina e Milan. Proprio queste due compagini dovranno capire a chi spetterà andare in Champions League la prossima stagione. Il secondo posto infatti, è l’ultimo utile per la partecipazione alla competizione europea.