Musica

Mimi Parker: la cantante dei Low muore a 55 anni

Mimi Parker, voce dei Low, è venuta a mancare in seguito ad una battaglia contro un cancro ovarico.
A confermare la notizia della sua dipartita, è stato suo marito, il frontman dei Low: Alan Sparhawk, su Twitter:

«Amici, è difficile tradurre l’universo in un linguaggio e in un breve messaggio, ma… È morta ieri sera, circondata dalla famiglia e dall’amore, compreso il vostro. Tenete il suo nome vicino. Condividete questo momento con qualcuno che ha bisogno di voi. L’amore è davvero la cosa più importante».

Mimi aveva 55 anni. A causa delle sue cure per il cancro, i Low avevano dovuto cancellare molte date del tour. Il 7 ottobre Sparhawk aveva scritto un messaggio Instagram ai fan: «Ci sono stati giorni difficili, ma il vostro amore ci ha sostenuto e continuerà a sostenerci in questo periodo». Parker ha dichiarato che la diagnosi del cancro era arrivata nel dicembre 2020.

La voce dei Low: Mimi Parker

Il messaggio scritto su Twitter dal marito di Mimi Parker: Alan Sparhawk, in seguito alla sua dipartita. Photo Credits: @twitter
Il messaggio scritto su Twitter dal marito di Mimi Parker: Alan Sparhawk, in seguito alla sua dipartita. Photo Credits: @twitter

Mimi Parker è nata a Duluth, nel Minnesota. Città natale anche di Bob Dylan. Nella sua famiglia la musica country era sempre stata presente, infatti la Parker ha iniziato a suonare sin da bambina. Alle scuole elementari incontra Alan Sparhawk, che diventerà suo marito e suo compagno nell’avventura dei Low sin dal 1993.

Considerati una delle band più influenti del rock alternativo degli ultimi 30 anni, i Low, sono i fautori dello slowcore. Pietra miliare della storia del rock è il loro primo disco: I Could Live in Hope, risalente al 1994. Hanno lavorato con KramerDave Friedman e Steve Albini, che ha così salutato su Twitter la Parker:

Steve Albini ha salutato Mimi Parker con un messaggio su Twitter. -Photo Credits: @twitter
Steve Albini ha salutato Mimi Parker con un messaggio su Twitter. -Photo Credits: @twitter

I Low:la band di successo di Mimi Parker

Photo Credits: rumoremag.com

Sono una delle band-simbolo del genere slowcore, anche se il loro raggio d’azione è ben più ampio e personale. La loro particolarità consiste nell’unire sonorità tipiche dell’alternative rock statunitense (con particolare riferimento ai Velvet Underground) a richiami alla tradizione folk americana, con una spiccata enfasi riposta nei delicati intrecci armonici tra le voci di Alan Sparhawk e Mimi Parker. I testi riflettono spesso tematiche spirituali inusuali per una band indie rock. Le loro ispirazioni, erano «Eno, Joy Division e la noia di vivere a Duluth».

A poco più di un anno fa risale il loro ultimo album : Hey What. Un intreccio mozzafiato di armonie vocali e pattern distorti che ancora una volta aveva fatto del rock il luogo musicale in cui far convivere tradizione e avanguardia, proprio come in Days Like This. Mimi e Alan cantavano insieme: “Quando pensi di aver visto tutto, scoprirai che stiamo vivendo giorni come questi. Dicono che raccogli solo ciò che semini. Forse è solo un modo di dire“.

Mariapaola Trombetta

Seguici su Google News

Back to top button