Cinema

“Mission: Impossible – Fallout”: Ethan Hunt nuovamente in azione

Adv

Mission: Impossible – Fallout è una pellicola diretta da Christopher McQuarrie, regista e produttore cinematografico americano. E’ il sesto capitolo della serie cinematografica Mission: Impossible. Una serie che si presenta come un ciclo di film d’azione che narra le avventure di Ethan Hunt (Tom Cruise), un agente americano della IMF (Impossible Mission Force). Fallout è l’ultimo episodio della saga ed è uscito nel luglio del 2018, distribuito dalla 20th Century Fox.

Trama

Mission: Impossible – Fallout inizia con Ethan Hunt e gli altri membri della IMF alle prese con una nuova missione. Devono intercettare la vendita di tre nuclei di plutonio. La missione  fallisce e il malloppo finisce nelle mani di una pericolosa organizzazione terroristica chiamata Apostoli. L’ IMF comincia, quindi, una rischiosa e adrenalinica missione per il recupero del materiale radioattivo.

Contemporaneamente, vi è anche un’altra variabile che entra in gioco a complicare la situazione. La CIA manda in missione con Ethan August Walker (Henry Cavill), un loro agente della divisone attività speciali. Lo fa per vedere da vicino e mantenere sotto controllo l’operato del gruppo. Ethan e il suo team continuano, comunque, assieme Walker a inseguire in giro per il mondo il plutonio, tra mille peripezie e pericoli. Ad essi si aggiunge occasionalmente anche Ilsa Faust (Rebecca Ferguson), ex agente dell’MI6 sentimentalmente coinvolta con Ethan.

Alla fine si scopre, però, che è lo stesso August, sotto il nome di John Lark, ad essere una delle persone in combutta per il possesso del plutonio. Gli IMF e Ilsa riescono a recuperare il plutonio e impedire la creazione dell’arma nucleare. Ethan arriva, infine, ad ingaggiare uno scontro all’ultimo sangue con August. Fortunatamente, riesce ad avere la meglio.

Rebecca Ferguson e Tom Cruise in una scena del film - Photo Credits: cinema.everyeye.it
Rebecca Ferguson e Tom Cruise in una scena del film – Photo Credits: cinema.everyeye.it

Mission: Impossible – Fallout: lo spettacolo dell’azione

Mission: Impossible – Fallout ricicla gli ingredienti che hanno fatto il successo della serie. Infatti, si può notare che ancora una volta la pellicola gira attorno a tre principali elementi: suspence, scene d’azione e intreccio spionistico.

La suspence è strettamente collegata agli altri due. Infatti, la missione spionistica con tutti i suoi misteri e colpi di scena contribuisce ad aumentare la sensazione di apprensione e di instabilità che fa rimanere attaccati allo schermo. Anche le scene d’azione hanno un ruolo in ciò. Il regista gioca con questo elemento proprio per tenerci col fiato sospeso. Mette i personaggi in situazioni sempre più complicate. Situazioni in cui le loro vite sono sospese sul filo del rasoio. Basti pensare, ad esempio, alla scena iniziale in cui Ethan si trova appeso all’esterno di un aereo in volo o quando, a fine film,tutti rischiano di morire per la detonazione di un’arma al plutonio.

Tom Cruise in una scena del film ad alto rischio - Photo Credits: ciakclub.it
Tom Cruise in una scena del film ad alto rischio – Photo Credits: gogomagazine.it

La spettacolarizzazione dell’elemento action ha inoltre altre funzioni. E’ sicuramente un modo per rendere più accattivante il tutto. E’, però, anche un mezzo per far brillare la super star, Tom Cruise, l’uomo attorno a cui è stata costruita l’intera serie. Inoltre, questo acquisisce ancora più valore se si pensa che l’attore è noto per svolgere tutte le scene ad alto rischio senza l’uso di stunt men.

Seguici su Metropolitan Magazine Italia e Il cinema di Metropolitan.

Giorgia Silvestri

Related Articles

Back to top button