Vorremmo parlare di Stelle contemporanee 64 anni dopo James Dean, una Star di prima classe con la quale non è lecito fare confronti ne ora, ne mai. L’attore di “Gioventù Bruciata” era idolo ribelle e icona di stile e con lui iniziava un fenomeno culturale che avrebbe influenzato comportamenti e mode in tutto il mondo. 

Stella di Hollywood | James Dean
Stella di Hollywood | James Dean

Un Ragazzo di 24 anni percorreva a grande velocità la Route 466 sulla sua Porsche 550 Spyder: Uno schianto, la corsa in ospedale poi la morte in faccia. Così, frontale.  Il 30 settembre 1955, senza avvertire, senza riguardo, oggi moriva James Dean. L’anno dopo, fu premiato (postumo) al Golden Globe come miglior interprete. L’animo ribelle e affascinante del Dannato, lo ha reso una stella cometa che ha spezzato la rotta, fissando la sua memoria ideale su di un pavimento, a Hollywood

Sono tempi passati che brillano sempre di una luce magica che ne rinnova il mistero, l’inquietudine. James Dean, Hollywood e la società femminile americana costruirono il modello attuale di maschio dall’identità forte, stereotipo di uomo carismatico e sex simbol tenebroso.

“Sogna come se potessi vivere in eterno, vivi come se dovessi morire oggi”.

James Dean
L’Auto di James Dean | 30 settembre 1955
L’Auto di James Dean | 30 settembre 1955

Così oggi moriva James dean e per tutti fu un’altra vittima dell’arte e della sregolatezza. Un fascino che non lo ha mai risparmiato. L’attore, ebreo ortodosso, aveva una visione del sesso aperta e positiva sin dall’infanzia. Della sua religione apprezzava gli aspetti culturali che diceva esserne parte integrante. Il 30 settembre si festeggia il cosiddetto Shana Tovà (Capodanno ebraico) le tre giornate del capodanno, sono basate su riflessione e introspezione per ritrovare se stessi. Per quell’anima inquieta, niente da fare.

Ma oggi, come nasce una Star? 

Per noi è una stella chi riesce a brillare di passione pura e mestiere di qualità: Nasce il 30 settembre 1962 a Modena, il premio nobel di cucina Massimo Bottura. Lo Chef vanta 3 stelle Michelin e il titolo World’s 50 Best 2018 – migliori ristoranti del mondo. È il fondatore di Food for Soul – organizzazione umanitaria che fa dono di generi alimentari di eccedenza (Un’impegno che vuole anche ottimizzare gli sprechi aiutando le persone in difficoltà). Brilliamo insomma, e non abbiamo perso lo charme. Lo conferma il fatto che alcuni tra i più rinomati chef mondiali, siano oggi considerati Sex simbols del momento: Cracco e Gordon Ramsay sono L’evoluzione contemporanea e stilistica del modello “bello e dannato” – di noialtri del futuro. 😉

Massimo Bottura
Massimo Bottura | Premio Nobel di Cucina | 3 Stelle Michelin

La cultura e l’estetica italiana restano aggrappate alle tradizionali e sane abitudini dettando regole di stile e gusto a tutto il mondo – noi del bel paese, facciamo ancora la nostra insuperabile figura.

Ma la vita frenetica, la società, le mode, la politica, giorno dopo giorno contribuiscono a generare stereotipi diversi, adattando o sostituendo velocemente il loro senso stretto di esistenza, lavorando sulla loro immagine. Pensiamo alla potenza dell’utilizzo di volti noti a fini propagandistici. Già dagli anni 60, la pubblicità e le immagini nei manifesti, avevano contribuito alla creazione di nuovi ideali, restyling di quelli vecchi, influenza psicologico-culturale. I media, i primi spot tv, l’avvento degli anni 80 e il post periodo, hanno rivoluzionato e disegnato nuovamente, i modelli di riferimento del dopoguerra. Tanto di questa energia si è già dissolta velocemente, regalandoci solamente qualche stella di tanto in tanto.

55 volte auguri a Monica Bellucci

Monica Bellucci | 30 settembre
Monica Bellucci | 30 Settembre

L’attrice, eccellenza italiana di stile, spegne la sua 55esima candelina e regala magnifica continuità all’immagine italiana iconica coniata da Sofia Loren diversi anni prima. L’inossidabile immagine di bellezza e l’eleganza nel mondo, è una Dea contemporanea che ha classe e sensualità innata. Un caldo abbraccio anche a Sofia, oggi è il suo onomastico. Auguri!

Il corpo femminile a cinquant’anni non sfiorisce, è nel pieno della sua maturità. Rispetto al passato la nostra aspettativa di vita è cresciuta spaventosamente. Oggi, nessuno si sognerebbe mai di definire vecchia una donna della mia età!

Monica Bellucci, Attrice

© RIPRODUZIONE RISERVATA