Calcio

Modena-Reggiana 1-1, parità nel derby: cronaca, promossi e bocciati

Modena-Reggiana, derby che ha chiuso la seconda giornata del campionato di Serie C girone B, porta in dote un punto a testa per le due compagini. Così la cronaca, i promossi e i bocciati.

Il primo tempo di Modena-Reggiana

Le due compagini si neutralizzano per i primi 20 minuti, senza offrire spunti di cronaca interessanti. Gli animi in campo si accendono progressivamente, poi al 21′ Tremolada, con un pallonetto, permette a Marotta di eseguire una rovesciata, tanto piacevole da vedere, quanto imprecisa.

Dieci minutri dopo, ancora Tremolada, si incarica di scodellare un pallone in area, Cauz non ci arriva, Ogunseye sì, ma la sua battuta a rete risulta imprecisa. La risposta degli ospiti arriva al 33′ con una conclusione di Rosafio, con la sfera che manca di poco lo specchio della porta modenese.

Tre minuti più tardi il numero 7 della Reggiana ci riprova, ma la sua conclusione si limita a sfiorare l’incrocio dei pali. Il Modena prova ancora a cercare il gol ma né una battuta a rete di Tremolada, né un’altra di Ciofani al 41′, riescono a acambiare il risultato.

Nei minuti di recupero, però, Tremolada, ancora lui, suggerisce per Ogunseye, che di testa, dalla corta distanza, riesce a freddare l’incolpevole Venturi.

Il secondo tempo di Modena-Reggiana

In avvio di ripresa la formazione di Diana prova a spingere alla ricerca del pareggio. Rosafio si mette in mostra sull’out di sinistra e dopo di lui, dalla stessa posizione, Contessa, ma i loro suggerimenti al centro, sono ben controllati dalla difesa avversaria.

Pericoloso è Guglielomotti dall’interno dell’area modenese al 54′, ma il suo sinistro non inquadra la porta difesa da Gagno. Dalla parte opposta, al 71′, Ogunseye torna a cercare la via del gol, ma la sua battuta a rete dal vertice sinistro dell’area avversaria, attraversa l’area di rigore, prima di perdersi sul fondo.

Giunti al 73′ minuto, Cigarini batte una punizione in attacco, la difesa del Modena non riesce ada allontanare il pericolo e Neglia, da poco in campo, trova lo spiraglio giusto per pareggiare i conti.

Con i padroni di casa un po’ scossi, Zamparo, di testa, manca di poco il raddoppio per i suoi, non riuscendo a centrare la porta avversaria da pochi passi.

Con poche altre emozioni da raccontare, Modena-Reggiana si schiude in parità, con un punto a testa per le due formazioni emiliane, che a ben guardare, fotografa nell’insieme in modo “onesto”, l’andamento della sfida.

I Promossi

Tremolada-Ogunseye (Modena): il primo è l’uomo che, fino al gol, spinge con maggiore continuità in avanti, creando occasioni da gol per i compagni. L’attaccante, invece, realizza una rete dal peso specifico davvero significativo, nell’economia della gara.

Reazione secondo tempo (Reggiana): non tutto ciò che fa la squadra di Diana è perfetto, anzi, ma nella ripresa gli ospiti trovano il modo di riportare la gara in parità con Neglia, dopo qualche azione di “riscaldamento”. Reazione, in questo senso, apprezzabile.

I Bocciati

Gagno (Modena): di per sé, la sua, non sarebbe una gara tra le più impegnative, ma nel primo tempo, un paio di sue distrazioni, creano i presupposti favorevoli per la Reggiana per andare in gol. Non succede, meglio così, ma errori così, sono da matita rossa.

Imprecisione offensiva (Reggiana): la formazione ospite ci mette cuore, non c’è dubbio, per recuperare la gara. Peccato, però, che la manovra offensiva non sia sempre fluida e che a ridosso della porta avversaria, manchi, in alcune occasioni, della giusta precisione. Qui si può migliorare.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Il calcio di Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Serie C

(Photo credit: AC Reggiana 1919)

Link foto: https://www.facebook.com/acreggiana1919official/photos/a.209995993191705/942157003308930

Back to top button