Cultura

“Mondo Youtubers”, Janet De Nardis incontra le nuove star del web

Cinema di alta qualità, dibattiti culturali stimolanti e ospiti prestigiosi a “Le Giornate del Cinema Lucano” svoltesi dal 25 al 29 luglio a Maratea, che hanno ospitato anche la rassegna Mondo Youtubers. Nella perla della Basilicata, la prestigiosa kermesse dedicata al grande schermo è organizzata da Nicola Timpone della Lucana Film Commission, ha ottenuto una grandissima affluenza di pubblico. Nutrita anche la presenza di operatori provenienti da tutta la regione lucana, produttori, venditori, distributori e grande  calore per i talent. Tanti gli artisti illustri che hanno preso parte alla manifestazione e che hanno portato a casa ambiti riconoscimenti: Leonardo Pieraccioni, Margaret Mazzantini, Emilio Solfrizzi, Ambra Angiolini, Christian De Sica, Sergio Castellitto, Valerio Mastrandrea, Beppe Servillo. Ma la novità di quest’anno è stato “Mondo Youtubers“, lo spazio 2.0 moderato e presentato dalla bravissima Janet De Nardis, fondatrice del Roma Web Fest.

 

 

Janet De Nardis con i Casa Surace – per gentile concessione di Roma Web Fest ©

 

Le grandi star del web, ragazzi under 30 con milioni di seguaci, sono stati ospiti della manifestazione di Cinema Lucano.  Daniele Doesen’t Matter, Gli Zootropio, Cane Secco, i Casa Surace, hanno spiegato i segreti degli Youtubers, raccontando il mondo dei creativi del web a una platea di cineasti.  Janet De Nardis ha dichiarato di essere soddisfatta di avere avvicinato il mondo dei nuovi creativi che sperimentano moderni linguaggi, al cinema più tradizionale, ma certamente ancora molto deve essere fatto per rendere il mercato dell’audiovisivo e il pubblico meno giovani ad accettare nuove forme espressive.

https://www.romawebfest.it/

www.cinemaratea.it

 

Nicky Abrami

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button