19.9 C
Roma
Maggio 16, 2021, domenica

Moto GP, Quartararo-Ronaldo: non è la prima volta che un pilota emula un calciatore

- Advertisement -

Quartararo-Ronaldo. No, non è una strana sfida tra il pilota di Moto GP ed il campione lusitano di calcio in forza alla Juventus. Dopo aver vinto il Gran Premio di Portimao, il centauro francese si è esibito nel celeberrimo “Siuuu”, l’esultanza resa famosa dal portoghese nel corso della sua scintillante carriera. Non è la prima volta che un pilota emula un calciatore.

Motomondiale e calcio collegate dal tifo dei piloti che, oltre ad essere protagonista della competizione su due ruote più in vista del mondo, nascondono un animo acceso di tifosi. I punti di contatto, in questo senso, non mancano certamente con i centauri che molto spesso hanno esultato emulando i calciatori dopo aver vinto le corse. Il caso Quartararo-Ronaldo, con il corridore che si è esibito nel “Siuuu” dopo aver vinto la gara di Portimao, non è il primo e non sarà certamente l’ultimo.

Non solo Quartararo-Ronaldo: ecco gli altri casi registrati in Moto GP

Non soltanto Quartararo-Ronaldo. Nella storia della Moto GP, infatti, diversi centauri del Motomondiale hanno celebrato i propri miti calcistici esultando esattamente come loro oppure celebrandoli. Valentino Rossi, ad esempio, riuscì a mandare in estasi i tifosi argentini dopo aver vinto la gara di Termas de Rio Hondo: il “Dottore” si presentò sul gradino più alto del podio indossando la maglia dell’Argentina di Diego Armando Maradona. Fu il delirio. Un’altra maglia di calcio, stavolta al Sachsenring, fece il giro del mondo: ad una settimana esatta dal trionfo azzurro nel Mondiale del 2006, il pilota italiano guidò la sua moto, durante il giro d’onore, indossando la maglia della Nazionale di calcio di Marco Materazzi.

Fabio Quartararo non ha imitato soltanto l’esultanza di Cristiano Ronaldo durante la sua carriera: il pilota transalpino è un grande tifoso del Paris Saint-Germain e spesso ha copiato l’esultanza di Kylian Mbappé, campione in forza ai parigini, festeggiando a braccia conserte. Esattamente con l’ex Monaco. Un altro tifoso è certamente Jorge Lorenzo che, nel 2009, decise di festeggiare la vittoria in Champions League del suo Barcellona indossando casco, guanti e stivali “dipinti” di blaugrana, i colori sociali del club catalano di Lionel Messi. Dani Pedrosa, altro pilota spagnolo, decise di portare sul podio la maglia della Nazionale spagnola fresca vincitrice del Mondiale 2010. Un filo diretto tra calcio e Moto GP impossibile da spezzare: dietro un grande pilota, infatti, spesso si nasconde un tifoso appassionato.

ANDREA MARI

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -