Motomondiale

MotoGP, test Jerez: ecco cosa è successo dopo due ore

Il secondo giorno della MotoGP con i test di Jerez ha calamitato l’attenzione di tutti gli appassionati che, dopo aver salutato la stagione 2021 con la vittoria di Fabio Quartararo della Yamaha, si sono tuffati nella Mondiale 2022 con le prime uscite delle nuove moto. Dopo due ore, il più veloce è stato Francesco Bagnaia della Ducati, mentre il nuovo campione del mondo si è piazzato al terzo posto.

MotoGP, test Jerez: la classifica dopo due ore

Ecco la classifica dopo due ore di test andati in scena a Jerez:

1 P BAGNAIA, Francesco 1:36.872 12 / 14 Pit In
2 P NAKAGAMI, Takaaki 1:37.672 0.800 0.800 4 / 10 Pit In
3 QUARTARARO, Fabio 1:37.816 0.944 0.144 5 / 18 1:38.591
4 P MIR, Joan 1:37.907 1.035 0.091 4 / 23 Pit In
5 P ESPARGARO, Pol 1:37.955 1.083 0.048 4 / 25 Pit In
6 P RINS, Alex 1:37.994 1.122 0.039 6 / 17 Pit In
7 P BASTIANINI, Enea 1:38.011 1.139 0.017 4 / 16 Pit In
8 P MARINI, Luca 1:38.025 1.153 0.014 11 / 18 Pit In
9 BINDER, Brad 1:38.068 1.196 0.043 16 / 16 1:38.068
10 OLIVEIRA, Miguel 1:38.085 1.213 0.017 6 / 13 1:47.418
11 P MORBIDELLI, Franco 1:38.100 1.228 0.015 5 / 9 Pit In
12 P MARQUEZ, Alex 1:38.299 1.427 0.199 15 / 16 Pit In
13 P MARTIN, Jorge 1:38.435 1.563 0.136 11 / 11 Pit In
14 P VIÑALES, Maverick 1:38.461 1.589 0.026 4 / 21 Pit In
15 P MILLER, Jack 1:38.518 1.646 0.057 8 / 8 Pit In
16 ZARCO, Johann 1:38.665 1.793 0.147 6 / 14 1:38.889
17 P ESPARGARO, Aleix 1:38.703 1.831 0.038 7 / 19 Pit In
18 P DOVIZIOSO, Andrea 1:38.744 1.872 0.041 4 / 18 Pit In
19 P GUINTOLI, Sylvain 1:39.500 2.628 0.756 5 / 5 Pit In
20 PEDROSA, Dani 1:39.507 2.635 0.007 23 / 27 1:40.069
21 DI GIANNANTONIO, Fabio 1:39.547 2.675 0.040 19 / 19 1:39.547
22 P GARDNER, Remy 1:39.701 2.829 0.154 3 / 13 Pit In
23 FERNANDEZ, Raul 1:39.933 3.061 0.232 7 / 11 1:40.555
24 BEZZECCHI, Marco 1:40.325 3.453 0.392 13 / 18 1:40.792
25 P SAVADORI, Lorenzo 1:40.371 3.499 0.046 7 / 12 Pit In
26 P BINDER, Darryn 1:40.960 4.088 0.589 5 / 15 Pit In

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – Team Suzuki Ecstar)

Back to top button