Dopo il GP di Misano, i piloti della MotoGP si preparano per lo scontro nel quinto round della Virtual Race MotoGP. A complicare le cose per i piloti del Motomondiale, il ritorno inaspettato di Jorge Lorenzo. Il semaforo di Silverstone è pronto a spegnersi Domenica alle 15:00.

MotoGP Virtual Race Silverstone
Tutto è pronto per la quinta tappa della Virtual Race. Alle 15:00 il via al GP di Silverstone – Photo Credit: pagina Facebook MotoGP

In attesa che riparta il Motomondiale, le sfide della Virtual Race continuano a emozionare a ritmo serrato. Dopo il quarto incontro sul tracciato di Misano, per i piloti delle due ruote la sfida virtuale continua sull’insidioso tracciato inglese. Ancora una volta Dorna è pronta a regalare uno spettacolo imperdibile agli appassionati delle due ruote. Dopo lo spettacolo della MotoE nello scorso GP, arriva infatti la notizia del ritorno in pista di Jorge Lorenzo. Anche se virtualmente, il cinque volte campione tornerà a dare spettacolo vestendo gli indimenticabili colori del team Monster Energy Yamaha.

Jorge Lorenzo Virtual Race
Dopo quattro anni Jorge Lorenzo è pronto per rimettersi la tuta firmata Yamaha. Lo spagnolo parteciperà infatti alla Virtual Race di Silverstone sotto i colori della sua vecchia e amata scuderia – Photo Credit: pagina Facebook di Jorge Lorenzo

MotoGP Virtual Race – Si torna in pista anche con Moto2 e Moto3

I piloti delle tre massime categorie del Motomondiale sono pronti a darsi nuovamente battaglia in una delle piste più impegnative e insidiose della stagione: il Silverstone Circuit. Ancora una volta i piloti allacceranno il casco dei loro alter ego virtuali, dando il via a un nuovo spettacolo grazie al videogioco ufficiale MotoGP20. La gara di apertura spetterà questa volta alla MotoGP, seguita poi da Moto2 e infine Moto3. I piloti della classe regina avranno a disposizione 10 giri per battagliare e proclamarsi vincitori, mentre quelli della categoria intermedia e leggera ne avranno a disposizione 6 ciascuna.

Si parte alle ore 15:00 con gli otto piloti della classe regina che, dopo le qualifiche a telecamere spente, si faranno trovare pronti sulla griglia di partenza. A dare battaglia al pluricampione Jorge Lorenzo ci saranno i giovani Fabio Quartararo, Michele Pirro e Francesco Bagnaia che, data l’assenza del Dottore, di Viñales e dei fratelli Marquez, dovranno dare il massimo per limitare il numero 99.

MotoGP Virtual Race – Come seguire la gara

Ancora una volta l’evento sarà trasmesso sui siti ufficiali motogp.com, esport.motogp.com, su tutte le piattaforme digitali e social utilizzate da MotoGP e MotoGPeSport (Twitter, Instagram, Facebook e Twitch) e sui canali YouTube MotoGP e MotoGPeSport. Per i più appassionati inoltre, l’evento sarà trasmesso anche sul canale Sky Sport MotoGP dove l’imperdibile spettacolo verrà condito dal commento di Guido Meda e Mauro Sanchini. Dopo il Gran Premio di Gran Bretagna sarà inoltre possibile seguire un’intervista live su canale Instagram MotoGPeSport con i vincitori di categoria.

La Line up del Michelin Virtual British Grand Prix

Ecco di seguito i partecipanti di tutte e tre le classi al GP virtuale in terra inglese

MotoGP
Team Ducati: Michele Pirro
Monster Energy Yamaha MotoGP: Jorge Lorenzo
Team Suzuki Ecstar: Joan Mir
Petronas Yamaha SRT: Fabio Quartararo
Pramac Racing: Francesco Bagnaia
LCR Honda Idemitsu: Takaaki Nakagami
Aprilia Racing Team Gresini: Lorenzo Savadori
Reale Avintia Racing: Tito Rabat

Moto2
Red Bull KTM Ajo: Tetsuta Nagashima
Flexbox HP 40: Hector Garzo
Liqui Moly Intact GP: Marcel Schrötter
Squadra SAG di ONEXOX TKKR: Kasma Daniel Kasmayudin
Petronas Sprinta Racing: Xavi Vierge
NTS RW Racing GP: Bo Bendsneyder
Sky Racing Team VR46: Marco Bezzecchi
MV Agusta Forward Racing: Stefano Manzi
Federal Oil Gresini Moto2: Nicolò Bulega
EG 0,0 Marc VDS: Augusto Fernandez

Moto3
Aspar Team Gaviota: Stefano Nepa
Petronas Sprinta Racing: John McPhee
Leopard Racing: Jaume Masia
Kömmerling Gresini Moto3: Jeremy Alcoba
Honda Team Asia: Yuki Kunii
Red Bull KTM Ajo: Kaito Toba
Red Bull KTM Tech 3: Ayumu Sasaki
Reale Avintia Racing: Carlos Tatay
CIP Green Power: Maximilian Kofler
CarXpert Prüstel GP: Barry Baltus

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo precedenteLuigi Datome nel mirino dell’Olimpia Milano
Articolo successivoSerie A in chiaro, le ultime novità
Ciao, mi chiamo Alberto e ho 24 anni. Sin dalle scuole medie sono sempre stato affascinato dal mondo delle due ruote, ma è solo nel 2015, all'età di 18 anni, che ho provato sulla mia pelle la magia del primo Gran Premio. Nonostante seguissi già da tempo la MotoGP non ero mai andato oltre alla semplice gara trasmessa in televisione. Così, insieme a un mio grande amico, abbiamo deciso di affrontare la sfida nel migliore dei modi: da Milano al Mugello in sella a un 125cc per un viaggio magico e sentimentalmente infinito: pieno di felicità, emozioni, sorprese e naturalmente... MOTO. Da allora andare in moto e seguire (anche se solo virtualmente) i campioni delle due ruote è diventato una piacevolissima droga. Facendo un salto temporale in avanti arriviamo al presente, o quasi. È infatti nel 2019 che scopro la passione per la scrittura e decido da subito di approfondire la materia. Il lavoro da fare è ancora tanto e faticoso, ma il mio sogno resta quello di scrivere di sport, passione e sacrificio ed è grazie a Metropolitan Magazine se questa "sogno" si sta, giorno dopo giorno, concretizzando.