Musica

“Musica leggerissima – Remixes”, tra le nuove versioni del brano sanremese c’è la firma di Giorgio Moroder

“Musica Leggerissima – Remixes”: continua il viaggio della hit sanremese che, dopo aver conquistato il terzo Disco di Platino, prosegue con uno speciale Ep di remix che porta il brano di Colapesce e Dimartino in nuove dimensioni grazie ad alcuni fuoriclasse della musica elettronica, a partire da due vere e proprie leggende mondiali come Giorgio Moroder e Cerrone, a cui si aggiungono producer di culto come Ceri, Fabio Fabio e Get Far. 

Musica leggerissima – remixes” (42 Records/Numero Uno) arriva dopo la fortunata collaborazione internazionale con il producer e dj italo/francese Cerrone e per celebrare il successo del brano che, in questi mesi, ha macinato record su record in tutte le classifiche di vendita, in radio e sul web. Sono, infatti, 7 le settimane consecutive in vetta alla classifica Earone dei brani più trasmessi dalle radio e 7 le settimane consecutive al n.1 della classifica FIMI dei singoli più venduti.

“Musica leggerissima – Remixes” l’ep contiene delle nuove versioni del brano sanremese

Mentre su YouTube il video ufficiale, diretto da Ground’s Oranges, ha superato i 50 milioni di visualizzazioni, confermandosi il videoclip più visto del Festival di Sanremo 2021. Un lavoro sfaccettato e poliedrico che unisce star internazionali come Giorgio Moroder, padre della disco music con milioni di dischi venduti nel mondo e ben 3 premi Oscar vinti per le canzoni scritte per i film “Top Gun”, “Flashdance” e “Fuga di mezzanotte” e collaborazioni con artisti come Daft Punk, Donna Summer, Sia, Britney Spears e Kylie Minogue, insieme a Cerrone, cinque volte vincitore di Grammy Award e di un Golden Globe come “Best producer of the year”, e producer di culto della scena italiana come Mario Fargetta “Get Far”, Stefano Ceri e Fabio Fabio del collettivo di Ivreatronic.

Quest’estate la coppia di cantautori rivelazione dell’anno sarà live nei principali festival e arene estive italiane. Il tour estivo, organizzato e prodotto da OTR Live, partirà il 19 giugno da Musicastelle da Saint Vincent (AO) e si prosegue il 9 luglio dal Festival Dei Due Mondi di Spoleto (PG), il 10 luglio all’Arena della Regina di Cattolica (RN), il 12 luglio al Marostica Summer Festival di Marostica (VI), il 13 luglio al Bike In di Mantova, il 16 luglio al Luce Music Festival di Bitonto (BA).

Il tour di Colapesce e Dimartino

Il 18 luglio al Nova di Bologna, il 19 luglio al Moonland Festival di Sarzana (SP), il 21 luglio a Estate Sforzesca di Milano, il 22 luglio al Flowers Festival di Torino, il 25 luglio al No Borders Music Festival di Tarvisio (UD), il 26 e 27 alla Cavea Auditorium Parco della Musica di Roma, il 31 luglio al Parco dei Suoni di Riola Sardo (OR), il 7 agosto al Locus Festival di Fasano (BR), il 21 agosto al Terrasound di Francavilla al Mare (CH), il 28 agosto con la data già sold out di Taormina, il 3 settembre a Settembre Prato È Spettacolo di Prato e il 4 settembre al Nosound Fest di Servigliano (FM).

Il 19 marzo è uscito “I mortali²” (42 Records/Numero Uno), una nuova edizione, al quadrato, del primo album scritto interamente a quattro mani da Colapesce e Dimartino. Un doppio album che contiene, oltre tutti i brani del precedente “I mortali”, 10 nuove tracce tra cui il brano in gara al Festival di Sanremo Musica leggerissima”, la cover di “Povera Patria” e un nuovo inedito la title-track “I mortali”. A completare la tracklist de “I mortali²” anche un adattamento in italiano di “Born to Live” di Marianne Faithfull dal titolo “Nati per vivere” e sei brani tratti dalla discografia da solisti del duo che Colapesce e Dimartino ripresentano in versione inedita: “Copperfield”, “Non siamo gli alberi”, “Totale”, “I calendari”, “Amore sociale” e “Decadenza e panna”.

Immagine di copertina – Photo Credits © Andrea Melaranci

Seguici su

Facebook, Instagram, Metrò, La Rivista Metropolitan Magazine

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button