Ieri venerdì 10 luglio a Roma, in piazza del Pantheon si è tenuta la cerimonia inaugurale della nuova illuminazione per il millenario monumento. Ad accompagnare la serata le note della musica del maestro Ennio Morricone .

Raggi photo cadolini 20200710_212004
Virginia Raggi photo MC Cadolini

Musica e Luce

A presiedere la cerimonia la sindaca Virginia Raggi e la presidente del senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. La cerimonia si è aperta con un omaggio al maestro Ennio Morricone dell’orchestra del Accademia di Santa Cecilia. La sindaca Raggi ha quindi chiesto un minuto di silenzio per ricordare il maestro e ha comunicato la decisione di intitolare Il Parco della Musica di Roma alla memoria del maestro da poco scomparso.

Palco Autorità - foro MC Cadolini
Palco Autorità – foro MC Cadolini

Nuova luce

Il Pantheon è stato rivestito di una nuova luce. Il monumento che lo scorso anno ha avuto oltre nove milioni di visitatori ha da ora una nuova illuminazione al LED, a cura di Acea. Questo ha spiegato il Presidente di Acea Michela Castelli è solo un ulteriore passo del progetto complessivo di nuova illuminazione per Roma, anche nella periferie.

il Pantheon illuminato foto MC Cadolini
il Pantheon illuminato foto MC Cadolini

Il Pantheon

La luce riesce a mettere in risalto le architetture e la storia del monumento. La sovrintendente Porro ha ripercorso la lunga storia di duemila anni del Monumento da Tempio pagano a Chiesa Cristiana. Si sono ricordati tutti gli imperatori e personaggi che hanno delineato la storia di questo importante crocevia. Agrippa, Adriano, l’imperatore Foca che regalò al papa l’edificio per farne una chiesa. Fino al grande Raffaello Sanzio sepolto nella chiesa, con altri grandi artisti.

Banda della Polizia locale di Roma Capitale foto MC Cadolini
Banda della Polizia locale di Roma Capitale foto MC Cadolini

L’intervento dell’arciprete rettore della basilica del Pantheon, monsignor Daniele Micheletti, ha ricordato come il Pantheon pur essendo antichità è un edificio vivo. E’ stato un edificio vivo in tutte le epoche, dall’impero al rinascimento, ma sopratutto oggi in quanto esprime armonia equilibrio e fascino. Il monsignor Micheletti ha sottolineato com oggi ancora di più la luce deve essere simbolo e segnale di speranza che illumina la nostra storia. La serata si è conclusa in piazza con le piacevoli note, molto partecipate, della Banda della Polizia locale di Roma Capitale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA