Arte e Intrattenimento

Musical, il genere tra danza e musica

Adv

In questo nuovo appuntamento con la nostra rubrica Passi di danza, vediamo insieme uno dei generi più spettacolari: il musical. Non è solo uno stile di danza, ma coinvolge anche musica, recitazione, teatro, e talvolta cinema.

Per definizione, il musical è un genere cinematografico in cui lo sviluppo narrativo e drammaturgico della vicenda è strutturato su canzoni e danze. Nasce comunque dall’operetta europea, ed ha acquisito nel corso del tempo un grande successo, tanto da diventare, subito dopo il western, il genere americano per eccellenza. Ha una storia molto antica, infatti nasce nel 1886 quando, il 12 settembre, va in scena per la prima volta The Black Crook. Lo spettacolo nasce dalla collaborazione di una compagnia di ballo e canto con una compagnia di prosa. Possiamo considerare questo come il primo musical della storia.

I musical più famosi della storia

Esistono tantissime sottocategorie di questo genere, dal classico Comedy, al Concept Musical. I più famosi sono sicuramente quelli che hanno fatto la storia del cinema, come The Rocky Horror Picture Show, considerato scandaloso e rivoluzionario. Frank-N-Furter  è diventato un’icona della cultura pop, simbolo di un film che ha stravolto completamente i generi. Molto più tradizionalista, sebbene abbia al suo interno temi quali la violenza, il sesso, o il bullismo, è Grease. Considerato simbolo dell’America degli anni ’50, è la perfetta visione dell’ottimismo e della speranza nel futuro.

Un’altra pietra miliare del cinema è sicuramente Il Mago di Oz, ispirato a Il Meraviglioso Mago di Oz di L. Frank Baum. La travagliata produzione di questo film è valsa l’opera straordinaria e senza tempo che conosciamo oggi, che ci ha regalato la canzone Over the Rainbow interpretata da una magnifica Judy Garland. Per concludere questa brevissima lista di capolavori, non dobbiamo dimenticare West Side Story, che riflette perfettamente i canoni del genere: il musical ispirato a Romeo e Giulietta, ambientato nell’Upper West Side di New York, che racconta drammi e amori di due bande rivali.

Insomma, il musical è uno tra i generi più affascinanti. La danza fa da padrona, anche se superficialmente non sembra così: le complesse coreografie sono frutto di un attento studio da parte di professionisti coreografi, che riescono a unire le discipline più belle: danza, canto, musica e recitazione.

Marianna Soru

Seguici su
Instagram
Facebook
Metrò

Metropolitan Magazine n.1 – Aprile

Adv
Adv
Adv
Back to top button