12.4 C
Roma
Ottobre 20, 2020, martedì

Napoli, basta cadere: è ora di crescere!

- Advertisement -

Il Napoli non è in una bella situazione; non è avvolto da un clima di serenità, sebbene il secondo posto in classifica dimostri tutto il contrario. Per gli uomini di Ancelotti è arrivato il tempo di crescere, in due settimane che possono rappresentare un crocevia per il proseguo della stagione.

Che il Napoli quest’anno avesse qualcosa di diverso lo si è capito dalle primissime due giornate di campionato, con due rimonte importanti contro Lazio e Milan e da una dimensione più internazionale (conferitogli dal nuovo allenatore) che gli ha permesso di dettare legge anche in Champions League.

Giunge però quel momento, e ci si riferisce qui all’ultima settimana, in cui bisogna dimostrare di avere in tutto e per tutto tale caratura d’oltreconfine. La settimana pre-Chievo è cominciata con una dichiarazione di De Laurentiis, non proprio entusiasmante, che recitava:

Le dichiarazioni di AdL della scorsa settimana. Credit: Calciatori brutti

Arriviamo dunque alla partita di domenica pomeriggio. Il Napoli ha storicamente faticato contro la formazione del piccolo quartiere veronese, magari scampandola il più delle volte; tanto che il pareggio è sempre stato uno dei risultati meno accreditati. La partita è tatticamente difficile per i due modi differenti di giocare delle compagini opponenti: il Chievo è più “sporco” e fisico, il Napoli punta sull’agilità e sulla tecnica dei suoi piccoletti. Su un campo bagnato, la differenza si è vista e Ancelotti si è coperto adattandosi al modo di giocare dei clivensi facendo subentrare i più corpulenti Milik e Allan, rendendo l’attacco, però, ancor più prevedibile ed inefficace (Basti pensare che Bani ha sovrastato il polacco ex Ajax così tante volte da aggiudicarsi un 7 in pagella) Neanche Zielinski nella nuova posizione di trequartista ha potuto incidere.

La riunione dello staff del Napoli nel post-gara

Ciò che più preoccupa, se vogliamo, è una riunione tecnica a fine gara da parte dello staff, tecnico e dirigenziale, riguardante un problema di illuminazione che sembra possa aver condizionato l’andamento del 90 minuti. Non certamete un bel segnale per una squadra che, lo scorso anno, ha sfiorato uno scudetto perdendolo per mancanza di lucidità e/o serenità. Insomma, alla vigilia del match decisivo per la qualificazione agli ottavi di Champions League contro la Stella Rossa, i ragazzi di Ancelotti devono ritrovare se stessi. Il passo falso ci può stare ma, a questo punto della stagione, cominciano ad essere troppi. Come se non bastasse, le prossime due giornate di Serie A vedono la diretta concorrente Juventus dover affrontare due impegni difficili come Fiorentina ed Inter; due buone occasioni nelle quali affidarsi alla buona sorte, ma nelle quali dimostrare cosa vuole fare da grande questa squadra.

Il tempo di essere un’eterna seconda è terminato. Il Napoli, ora, deve crescere come mai nella sua storia.

Nicola Gigante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

Antonio Zequila torna al Gf Vip contro Adua e Massimiliano

Uno dei protagonisti della passata edizione del Grande Fratello Vip, Antonio Zequila, sta per fare ritorno nella...

Robert Redford colpito da un drammatico lutto

Un terribile lutto ha colpito Robert Redford e la sua famiglia: si è spento infatti, all'età di 58 anni, James, figlio dell'attore,...

Harry Potter, reunion dopo 19 anni?

Sono passati ben 19 anni dal debutto in sala di Harry Potter e la pietra filosofale, il...
- Advertisement -

Ultime News

Arezzo, il nuovo tecnico è Andrea Camplone

La sconfitta rimediata per 4-1 a Carpi dall'Arezzo è costata molto cara all'allenatore dei toscani Alessandro Potenza. Infatti, come avevamo preannunciato la...

Genoa, l’ombra del Coronavirus sulla sfida contro l’Hellas Verona

Dopo aver rinviato la sfida casalinga col Torino, il Genoa si appresta a sfidare la compagine scaligera con ancora qualche defezione. Il...

Serie D, i promossi e i bocciati della 4°/5° giornata di campionato

Anche la 4° giornata di campionato in Serie D (5° gironi A e C) è andata in archivio. Tra gol e sorprese...

Avellino-Juve Stabia, le ultime su formazioni e dove vedere il derby

Avellino-Juve Stabia questa sera in campo dalle 21.00 al “Partenio-Lombardi” per la quinta giornata di campionato di...

Soriano, pilastro sul quale costruire la risalita del Bologna

C'è rammarico, e non potrebbe essere altrimenti, in casa Bologna dopo la sconfitta nel derby emiliano contro il Sassuolo. Una partita che...
- Advertisement -

8 BALL POOL APK for android