Calcio

Napoli-Inter 1-3: nerazzurri in vetta

Nel posticipo che chiude la 18′ giornata di Serie A l’Inter ospite del Napoli cerca la vittoria per riprendere la Juve in vetta alla classifica. I nerazzurri non battono i partenopei in trasferta dal 1997

A meno di un mese dal suo arrivo sulla panchina del Napoli, Gattuso affronta il primo test importante contro l’Inter di Conte, nel big match della penultima giornata del girone d’andata.

Precedenti e statistiche

Sono 146 i confronti in Serie A tra Napoli e Inter: 46 le vittorie azzurre, 36 i pareggi e 64 i successi dei nerazzurri. Per quanto riguarda invece le sfide giocate al San Paolo il bilancio dice 37 successi del Napoli, 17 dell’Inter e 19 pareggi. Conte è chiamato a sfatare un tabù: l’Inter, infatti, non vince in Serie A al San Paolo contro il Napoli dall’ottobre 1997; da allora nove successi azzurri e quattro pareggi.

Il Napoli non vince da quattro partite di Serie A al San Paolo: non resta senza i tre punti per cinque gare interne di fila in campionato dal 2010, sotto la gestione di Walter Mazzarri. Il Napoli ha vinto solo una delle ultime cinque partite di Serie A contro squadre in testa alla classifica all’inizio di una giornata di campionato.

La squadra di Gattuso dunque è chiamata a invertire la tendenza, ma  Inter al momento è un durissimo scoglio da superare: la squadra allenata da Antonio Conte è infatti virtualmente prima in classifica a pari punti con la Juventus, e nell’ultimo turno di campionato prima della sosta ha battuto il Genoa per 4-0.

Napoli Inter
Non un inizio semplice per Rino Gattuso sulla panchina del Napoli. (PHOTO CREDITS:SPORTMEDIASET.IT)

L’Inter ha tenuto la porta inviolata in tre delle ultime cinque partite di campionato, dopo che aveva incassato almeno una rete in tutte le precedenti sette. La squadra oggi allenata da Conte ha perso solo una delle ultime 13 trasferte di Serie A (10V, 2N), sconfitta 1-4 proprio contro il Napoli, nell’ultima partita esterna della scorsa stagione.

Formazioni

NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Di Lorenzo, Manolas, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. Allenatore: Gattuso
 

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Candreva, Gagliardini, Brozovic, Vecino, Biraghi; Lautaro, Lukaku. Allenatore: Conte

Tabellino: 14′ e 33′ Lukaku (I), 39′ Milik (N), 62′ Lautaro (I)

La cronaca

L’Inter parte con una pressione molto alta e cerca di impostare la manovra partendo anche dalle retrovie, se necessario.

Al 3′ Lukaku lanciato in profondità da solo salta Meret e poi conclude, con la palla salvata da Mario Rui sulla linea. La posizione di partenza dell’attaccante interista era comunque di fuorigioco: arbitro e assistenti hanno lasciato proseguire ma in ogni caso l’eventuale gol non sarebbe stato convalidato, dopo l’accertamento del fuorigioco.

All’8′ risponde il Napoli: dopo una grande ripartenza gestita da Zielinski, Insigne sbaglia il controllo in area, non agganciando il passaggio finale del compagno che lo aveva messo a pochi passi da Handanovic.

Al 14′ l’Inter passa in vantaggio: errore di Di Lorenzo, il belga prende palla a metà campo, va via da solo, doppio passo e botta di sinistro: palo-rete. 1-0 per i nerazzurri.

Grande stagione fino a qui per Lukaku con la maglia dell’Inter. (PHOTO CREDITS: FCINTER1908)

Al 28′ grande riflesso di Meret su Lautaro. L’attaccante argentino aveva calciato da pochi passi, da posizione defilata, al termine di un contropiede che sembrava svanito, ma con palla recuperata con caparbietà da Gagliardini sulla linea di fondo.

L’Inter è padrona del campo e trova il raddoppio al 33′ ancora con Romelu Lukaku. Stavolta è determinante l’errore di Meret, che non trattiene la conclusione del belga. Sinistro potentissimo, ma l’indecisione del portiere del Napoli è evidente. 2-0 per la squadra di Conte.

Ma il Napoli non ci sta e reagisce. Al 39′ tocco sotto porta su palla messa in mezzo da destra da Callejon e Milik si fa trovare pronto. Il polacco deve solo appoggiare a porta vuota, 2-1 per l’Inter ma il Napoli è vivo.

Finisce così un bellissimo primo tempo, 2-1 per l’Inter che ha controllato gran parte della prima frazione. Il Napoli ha trovato il gol sul finale dimostrando di essere in partita.

La ripresa

Inizia la ripresa con un Napoli molto più intraprendente rispetto alla prima frazione. L’Inter però si difende bene e con ordine, pronta a colpire in contropiede.

Al 54′ grande contropiede del Napoli, che attacca in 3-contro-2. Insigne cerca il filtrante finale, ma De Vrij capisce tutto e intercetta in scivolata. Ottima lettura del difensore olandese.

Nel momento migliore dei partenopei l’Inter però trova il 3-1. Al 62′ intervento goffo di Manolas in scivolata, che cerca di fermare un cross di Vecino ma finisce per accomodare il pallone per Lautaro, che sottoporta non sbaglia.

Napoli Inter
Gol numero 9 in campionato per Lautaro, più i 5 in Champions sono 14. (PHOTO CREDITS: INTER.IT)

Il Napoli prova a spingere in cerca del gol che quantomeno riaprirebbe il match. Al 75′ traversa di Insigne, destro a giro su punizione e legno, l’ennesimo del Napoli in stagione.

All’87′ ultima occasione per il Napoli, Handanovic para a mano aperta sulla conclusione da fermo di Zielinski. Poi Lozano rimette in mezzo e Llorente manda fuori di testa.

Finisce il match 3-1 per l’Inter. I nerazzurri vincono con merito imponendosi al San Paolo e riagganciano la Juventus in vetta alla classifica. Decisivi Lukaku (doppietta) e Lautaro. Una grande prova di forza della squadra di Conte che con grande autorevolezza dimostra che lotterà fino alla fine per la contesa dello scudetto.

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia


   

Back to top button