Nations League, Italia al comando del girone di ferro dopo tre giornate

Foto dell'autore

Di Redazione Sport

Il nuovo corso azzurro sembra promettere bene. Dopo aver vissuto il più leggendario dei canti del cigno ad Euro2020 con la vittoria finale contro i padroni di casa dell’Inghilterra in quel di Wembley, la Nazionale ha varato un processo di forte cambiamento cercando di cambiare drasticamente ciclo. Tanti i giovani che hanno esordito in questo ultimo periodo e diversi i giocatori che stanno consolidando il loro feeling con la maglia azzurra. La Nations League sta sorridendo alla coraggiosa Italia di Roberto Mancini: al cospetto di Inghilterra, Germania e della sorprendente Ungheria, il nuovo corso sta ben figurando comandando le operazioni del girone di ferro dopo tre giornate disputate. L’andata è stata archiviata da imbattuti: il cammino duro arriva adesso, con due trasferte durissime da affrontare e con il ritorno casalingo contro la selezione dei Tre Leoni.

Nations League, Italia prima nel girone dopo le gare d’andata

Due pareggi contro Germania ed Inghilterra, due veri colossi del calcio internazionale, e la vittoria contro l’Ungheria capace di sconfiggere gli anglosassoni e di inchiodare i teutonici sul segno X. Niente male, davvero, per la nuova Italia che Roberto Mancini sta cercando di costruire in vista dei prossimi, importanti, impegni che dovranno regalare soddisfazioni al movimento calcistico campione d’Europa. Il Mondiale in Qatar è ormai sfumato, ma il Commissario Tecnico del trionfo di Wembley è chiamato a centrare un obiettivo ancor più ambizioso: regalare un futuro roseo agli azzurri. Ecco la situazione attuale nel Gruppo III della Lega A di Nations League dopo il completamento delle sfide d’andata:

LEGA A – Gruppo III, terza giornata del girone:

Inghilterra-Italia 0-0
Ungheria-Germania 1-1
7’ Nagy (U), 9’ Hofmann (G)

CLASSIFICA
Italia 5
Ungheria 4
Germania 3
Inghilterra 2

Le parole di Roberto Mancini

Abbiamo avuto occasioni clamorose più di loro, siamo stati bravi a fare una buona gara e non era semplice – le parole del Commissario Tecnico a RaiSport -. Dobbiamo migliorare molto quando siamo lì dobbiamo fare gol. Non dobbiamo sbagliare, su questo dobbiamo migliorare. A volte sbagliavamo passaggi in uscita, eravamo un po’ approssimativi. L’esordio di Gatti? Era un po’ teso prima della partita poi si è un po’ rilassato. Ma anche Esposito ha fatto bene. Anche Gnonto, quando è entrato, ha dato vivacità ma hanno fatto tutti bene