Nazionale, Rafael Toloi convocabile dall’Italia di Mancini: il web dice no

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

La marcia di avvicinamento verso i prossimi Europei di calcio estivi, posticipata di un anno per lo scoppio dell’emergenza sanitaria portata dal Coronavirus, procede spedita e brucia, giornalmente, tappe fondamentali che porteranno alla gara inaugurale del torneo continentale più importanti per le Nazionali. L’Italia di Roberto Mancini, dopo aver dominato il proprio raggruppamento, è pronta a misurarsi con Turchia, Svizzera e Galles nel Gruppo A che qualificherà le prime due alla fase ad eliminazione diretta della competizione. Il CT azzurro, come è giusto che sia, sta seguendo attentamente tutti i campionati nei quali sono protagonisti i calciatori tricolori in virtù delle prossime convocazioni per l’importante rassegna. Da ieri, l’ex allenatore di Inter e Manchester City ha un’opzione in più da tenere in seria considerazione: Rafael Toloi è convocabile dall’Italia. Il difensore centrale dell’Atalanta, nato in Brasile, ha ricevuto l’ok dalla FIFA per il cambio di nazionalità. Il web, appresa la notizia, non si è mostrato entusiasta.

Rafael Toloi tra le fila dell’Italia? Il web non approverebbe

Rafael Toloi e l’Italia. Un rapporto stretto che ha caratterizzato la carriera del centrale brasiliano portato nel Belpaese, la prima volta, dalla Roma di Walter Sabatini. Il direttore sportivo, attualmente al Bologna, non riscattò lo stopper e, nell’occasione, fu l’Atalanta ad assicurarsi il suo cartellino sfruttando la rinuncia dei giallorossi. In maglia nerazzurra è diventato un perno delle bellissima creatura plasmata da Gian Piero Gasperini: le prestazioni del carioca, infatti, hanno contribuito fortemente alla grande epopea italiana (ed europea) della Dea bergamasca. Le belle partite disputate in Lombardia potrebbero, adesso, spalancargli le porte dell’Europeo e della Nazionale: è arrivato l’ok, infatti, direttamente da Zurigo sul cambio di nazionalità che renderà eleggibile Toloi per l’Italia.

La notizia, però, non ha scaldato i cuori del web: saputa la novità, molti utenti (soprattutto nei social) hanno “votato no” all’eventuale convocazione di Rafael Toloi in azzurro. In tanti non lo reputano abbastanza bravo, nonostante sia il titolare della squadra che lo scorso anno è arrivata terza in Serie A e ha superato per il secondo anno consecutivo i gironi di Champions League, pensando che Roberto Mancini possiede candidata, italiani al 100%, in grado di dare qualcosa in più alla Nazionale. L’opinione pubblica, per quanto giusto sia ascoltarla, non influenzerà le scelte del CT azzurro: anche il difensore atalantino, quindi, si candida per una maglia al prossimo Europeo. Web felice o meno.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto qui