Gossip e Tv

Nino D’Angelo sulla moglie Annamaria Gallo: “Lei mi ha salvato dal suicidio”

Nino D’Angelo e la moglie Annamaria Gallo sono uniti in matrimonio dal 1979. Poco dopo, arrivano i figli Vincenzo ed Antonio. Oggi l’artista sarà tra gli ospiti di “Domenica In” a partire dalle 14:00 su Raiuno, dove si racconterà in un’intensa intervista con la padrona di casa, Mara Venier e presenterà il nuovo album “Il Poeta Che Non Sa Cantare“.

Nino ed Annamaria Gallo si sono conosciuti tramite il padre di lei, Vincenzo è stato il talent scout prima ed autore delle canzoni di Nino D’Angelo: all’epoca Annamaria aveva 11 anni. Con il passare del tempo i due ragazzi (21 anni Nino, 15 per Annamaria) si innamorano e decidono di sposarsi facendo la classica “fuitina”, dove scopriranno di essere in attesa del primo figlio. I genitori della ragazza non prendono bene la notizia, a differenza della nonna di D’Angelo che regala ai neosposi il viaggio di nozze.

Nino D’Angelo e “la fuitina” con la moglie Annamaria

Riguardo al rapporto con la moglie il cantante ha dichiarato a “Diva e Donna”

Vive per i figli, per me, per la casa…Donna d’altri tempi. Io porto a casa i soldi e lei amministra. Non spende mai come farebbe una ricca. Noi non dimentichiamo il passato”. 

Fonte: Diva e Donna

La donna è stata vicina a Nino D’Angelo anche in un momento difficile quando ha dovuto affrontare faccia a faccia la depressione. Sempre a “Diva e Donna”, aveva raccontato

“Non avessi avuto Annamaria, non avrei trovato la forza. Sono stato vicino al suicidio. Ho spinto la macchina sull’autostrada a 220 all’ora. Voglio dire a tutti che la depressione si può curare. E che desiderare è il più grande antidepressivo”

Per due anni è rimasto chiuso in casa a causa della depressione, durante questo periodo il cantautore  ha avuto una crisi esistenziale, la conduttrice Mara Venier ha provato a dargli una mano in tutti i modi, ma non è riuscita nell’intento.

Il cantautore ha dichiarato di aver conosciuto la depressione, per circa 4 anni è rimasto fermo ed impassibile aspettando che la depressione andasse via. Il cantautore non aveva voglia di fare niente, la sua malattia è giunta proprio dopo aver perso i suoi genitori, ai quali era molto legato.

Back to top button