Formula EMotori

NIO 333 e GEOX Dragon, risorgeranno dalle retrovie?

Dopo la deludente stagione 2018/2019, sia NIO 333 Formula E Team che GEOX Dragon sono chiamate ad una svolta importante. Poche certezze e tanti cambiamenti dal mese di luglio ad oggi.

NIO 333 GEOX Dragon – La stagione 2019/2020 sarà la stagione della verità per NIO 333 Formula E Team e per GEOX Dragon. Entrambe le scuderie hanno vissuto la loro peggiore stagione in Formula E dall’approdo nella serie elettrica e, per questo motivo, entrambe le scuderie hanno vissuto numerosi cambiamenti negli scorsi mesi. Che stagione potrebbero fare? Vediamolo insieme!

NIO 333 Formula E Team – Cambio di proprietà e la conferma di Turvey

L’estate del NIO 333 Formula E Team è stata molto tormentata. Dopo la deludente stagione 2018/2019 ed alcuni problemi finanziari del costruttore di riferimento, il team cinese è vissuto un cambio di proprietà e di organizzazione interna. Il nuovo socio maggioritario della scuderia con sede in Regno Unito è Brilliance in Excellence, presieduta da Vincent Wang. L’arrivo della nuova presidenza ha portato anche alcuni cambiamenti sia sul fronte della gestione sportiva che nella lineup piloti.

NIO 333 GEOX Dragon
Oliver Turvey durante i test di Valencia – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, KLAMAT

La gestione sportiva del team di Formula E è affidata a Christian Silk e Barry Mortimer che si occuperanno della gestione del programma corse. Oltre a questo cambiamento, altri cambiamenti minori hanno modificato la struttura interna della scuderia anglo-cinese. Un altro aspetto importante è sicuramente il parziale cambiamento di lineup con la nuova proprietà che ha deciso di affiancare ad Oliver Turvey il cinese Ma-Qing Hua.

NIO 333 GEOX Dragon
Ma-Qing Hua durante i test di Valencia – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, KLAMAT

Cosa aspettarsi dalla loro stagione? Turvey svolgerà un ruolo di prima guida all’interno di un team che ha bisogno di ripartire dalle poche certezze. Il pilota britannico ha dimostrato ottima velocità negli anni passati, ma ha sempre dovuto combattere con i limiti di una vettura al di sotto delle aspettative. Se la NIO FE-005 sarà competitiva, potrebbe lottare per la zona punti in modo continuo. Ma-Qing Hua dovrà smentire i risultati delle passate stagioni, dove non è mai parso un pilota competitivo ed adeguato alla categoria.

GEOX Dragon – Una lineup tutta da scoprire

Il team gestito da Jay Penske ha deciso di stravolgere la propria coppia piloti in vista della prossima stagione. GEOX Dragon si affiderà a Nico Muller e Brendon Hartley per la stagione 2019/2020, entrambi esordienti nella categoria. Sia Muller che Hartley hanno molta esperienza alle spalle, tra Deutsche Tourenwagen Masters per Muller e FIA World Endurance Championship per Hartley.

NIO 333 GEOX Dragon
Nico Muller durante i test di Valencia – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, KLAMAT

La scelta adottata da Jay Penske ha il sapore di rivoluzione. Dopo una stagione corsa con una vettura non all’altezza, Penske ha deciso di cambiare completamente le carte. La Penske EV-3 dovrà essere un lontano ricordo, così come i soli 23 punti in classifica iridata conquistati da Max Gunther (20) e José Maria Lopez (3). Nico Muller si è detto molto a suo agio sulla nuova Penske EV-4 con cui ha chiuso in ottava posizione i test pre stagionali di Valencia. Un segnale?

NIO 333 GEOX Dragon
Brendon Hartley durante i test di Valencia – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, KLAMAT

Cosa aspettarsi dalla loro stagione? Molto difficile dirlo. Non dipenderà solamente dalla velocità della vettura, ma anche dalla velocità di adattamento di Muller e Hartley alla categoria. Se lo svizzero aveva già avuto la possibilità di testare in precedenza una Gen2 con Audi durante i rookie test, Hartley era a secco di qualsiasi esperienza. Oltretutto, l’ultima esperienza di Hartley in monoposto non era finita nel migliore dei modi. Sorprenderanno tutti?

SEGUICI SU :

Back to top button