Novak Djokovic si cancella dal tabellone degli Indian Wells: ecco perché

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Non c’è pace in questo momento per Novak Djokovic, ex numero uno del Ranking mondiale ATP del tennis professionistico. Il tennista serbo ha iniziato i suoi problemi all’alba degli Australian Open: non vaccinato contro il Covid-19, il campione non ha potuto partecipare al torneo australiano dopo una lunghissima guerra legale. Tanti i colpi di scena, in quel periodo, che si sono susseguiti senza che il balcanico arrivasse ad un lieto fine. Mentre l’Italia si interroga sulla possibilità o meno di farlo giocare negli Internazionali d’Italia che si disputeranno a Roma, gli Indian Wells hanno decretato una nuova pagina di questa storia legata, nuovamente, alla pandemia ed alla vaccinazione.

Novak Djokovic: il motivo della cancellazione agli Indian Wells

Escluso ancora una volta per la mancata vaccinazione contro il Coronavirus. Novak Djokovic non potrà partecipare agli Indian Wells: l’ente di controllo sanitario degli Stati Uniti (il CDC) ha riferito al tennista serbo che i regolamenti non cambieranno. La partecipazione del serbo, quindi, non sarà possibile. Ecco il messaggio del balcanico sui social:

Sapevo che sarebbe stato improbabile essere in grado di viaggiare – ha scritto Novak Djokovic sui propri social – Il CDC (l’ente di controllo sanitario negli Stati Uniti, ndr) ha confermato che i regolamenti non cambieranno, quindi non potrò giocare negli Stati Uniti. Buona fortuna a coloro che giocano in questi grandi tornei“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Photo Credit: via Twitter, @ITFTennis