Informare

Nuove tendenze di design: il biocamino

Oggetto adatto a riscaldare gli ambienti e complemento d’arredo davvero di tendenza, il camino a bioetanolo è coniuga perfettamente il bisogno di comfort e di design di ogni casa, anche degli spazi esterni. Ne esistono davvero di tanti tipi, perfetti per arredare con gusto ed eleganza ogni ambiente. Questo tipo di camino può essere poggiato a terra, sul tavolo, sospeso o installato sulla parete come un quadro: c’è davvero l’imbarazzo della scelta. A tal proposito, se si sta pensando di acquistarne uno, è bene rivolgersi a chi può offrire una vasta scelta di prodotto, unita a una certa qualità, come è il cado di Bricoshop24, in cui è possibile trovare tante tipologie di biocamini e non solo, veri e propri gioielli di design, sia per gli ambienti chiusi che aperti, magari per dare un tocco glamour al giardino.

Cosa sono e come funzionano i biocamini

Nuove tendenze di design: il biocamino

I camini a bioetanolo sono, oltre che bellissimi complementi d’arredo, anche utili per scaldare la casa, in quanto veri e propri sistemi di riscaldamento, esattamente come una stufa a pellet o a legna più tradizionali. Per produrre calore usano il bioetanolo, un tipo di combustibile presente in natura in forma liquida e inodore, posto all’interno di un apposito serbatoio dove si brucia e produce calore, irrorandolo in tutta la stanza in cui il camino si trova. La fiamma può essere regolata, in modo da avere la giusta temperatura in base alla grandezza della stanza e alle proprie esigenze. Un bioetanolo di alta qualità, inoltre, è completamente inodore e si trova in diversi formati, in base a quelli che sono le proprie esigenze di riscaldamento.

Oltre ad essere completamente inodore, i biocamini, presentano anche una serie di altri vantaggi che davvero lo rendono uno oggetto da acquistare. Per prima cosa hanno una combustione completamente pulita proprio perché il bioetanolo, oltre ad essere rinnovabile, non produce scarti. In secondo luogo la sua installazione è davvero semplicissima perché non prevede l’uso di aspiratori e può essere posizionato davvero in qualsiasi punto della stanza. Proprio grazie all’assenza della cappa di aspirazione ha bisogno di pochissima manutenzione, praticamente nulla, basta riempire il serbatoio ed il gioco è fatto. Infine, non bisogna sottovalutare la grande capacità attrattiva e scenica che questi camini hanno, andando a riprodurre una fiamma capace di creare una grande atmosfera, calore e intimità all’interno della stanza.

Tipologie di biocamini

Come già anticipato in precedenza, esistono diverse versioni di caminetti al bioetanolo, non soltanto come grandezza del serbatoio, da cui dipende la durata della fiamma e quindi dell’irrorarsi del calore, ma anche per ciò che concerne il loro posizionamento all’interno o all’esterno di casa:

  1. Il più essenziale è quello da tavolo che può essere appoggiato sopra un qualsiasi mobilio ed è particolarmente indicato negli ambienti piccoli per creare atmosfera;
  2. Quello da muro, appeso come se fosse un quadro o lo schermo della TV, è molto robusto e il vetro è posizionato frontalmente;
  3. I biocamini a soffitto sono appesi in alto per creare un ambiente elegante e al contempo confortevole;
  4. Infine quelli a pavimento sono idonei da posizionare sia internamente che esternamente alla casa.

Back to top button