Esteri

Nuovo processo Harvey Weinstein: condannato per tre casi di stupro

L’ex produttore cinematografico Harvey Weinstein, i cui scandali hanno infuocato il movimento #MeToo, è stato nuovamente condannato con altri tre capi d’imputazione per stupro e violenza sessuale, che vanno ad aggiungersi ai 23 anni di reclusione che sta già scontando, dopo una condanna analoga avvenuta a New York nel marzo 2020.

Weinstein, la nuova condanna per tre casi di stupro

Nuovo processo Harvey Weinstein: condannato per tre casi di stupro
Harvey Weinstein arriva al Tribunale di New York – Photo Credits AGI

L’ex re del cinema, già condannato a 23 anni di reclusione per atti simili, è ora tornato al centro della cronaca con un nuovo processo, in cui quattro donne hanno testimoniato in forma anonima su episodi avvenuti negli hotel di Beverly Hills e Los Angeles tra il 2004 e il 2013.

Weinstein, 70enne, la cui carriera è ormai caduta in disgrazia, è stato nuovamente condannato per altri tre casi di stupro, dopo che una giuria di Los Angeles si è riunita per due settimane prima di dichiarare il produttore di “Shakespeare in Lovecolpevole di tre capi d’imputazione per stupro e due aggressioni sessuali, avvenuti a Hollywood e dintorni.

Queste erano quasi la metà delle accuse per le quali era stato perseguito da quattro donne, che anonimamente hanno deciso di testimoniare. In particolare, i giurati lo hanno ritenuto colpevole di tutte le accuse mosse dal primo dei quattro accusatori; mentre lo hanno considerato non colpevole per le accuse di una seconda donna e non hanno, infine, emesso un verdetto per quanto riguarda le accuse mosse dalle altre due.

La forte presa su Hollywood dell’ex produttore

Weinstein, celebre produttore di successi cinematografici come “Pulp Fiction” e “Django Unchained” di Quentin Tarantino o “The Artist, era stato precedentemente condannato a New York, nel marzo 2020, a 23 anni di carcere per atti simili.

Tutto era iniziato nell’ottobre 2017, quando il New York Times e il New Yorker riportavano per la prima volta l’accusa di molestie sessuali, aggressioni sessuali o di violenza sessuale da parte di una dozzina di donne, mosse all’ex ‘re’ del cinema.

Nel nuovo processo, le quattro donne lo hanno accusato – nel dettaglio – di averle costrette ad avere rapporti sessuali negli hotel di Beverly Hills e di Los Angeles nel periodo compreso tra il 2004 e il 2013.

Vi era, in realtà, una quinta donna, che però si è rifiutata di testimoniare. Tuttavia, sono state sufficienti le altre testimonianze che – dopo settimane di udienze strazianti – hanno condotto all’accusa di colpevolezza di Harvey Weinstein. Quell’onnipotente ex “signore” del cinema, la cui forte presa su Hollywood – si pensi che i film da lui prodotti hanno ricevuto più di 330 nomination agli Oscar e ben 81 statuetteha (tristemente) impedito per anni e anni alle sue inermi vittime di parlare, per timore di ripercussioni sulle loro carriere.

Serena Pala

Seguici su Google News

Back to top button